Diario di un Wedding Planner, su Real Time Enzo Miccio racconta la sua 'vita da sposa'

Enzo Miccio racconta i 'suoi' matrimoni e una vita spesa tra le spose in sei puntate da 30' ogni martedì su Real Time.

Enzo Miccio torna a Real Time, dopo l'esperienza (dolorosa) di Ballando con le Stelle per Diario di un Wedding Planner, nuova serie in sei puntate in onda da stasera, martedì 9 dicembre, alle 22.10 sul canale 32 del DTT.

Ormai 'guru' del bon-ton matrimoniale per la tv italiana, Miccio torna a raccontarci le sue 'imprese' tra sagrati e navate, sale da pranzo e buffet, ma questa volta puntando più al commento da backstage che alla missione da compiere. Il filo conduttore, insomma, non sono tanto i desideri della sposa quanto il duro lavoro di chi deve esaudirli.

Sei puntate da mezz'ora prodotte da Jump Cut Media per Discovery Italia che vedono Miccio tra Bari, teatro della prima puntata, a Palermo, da Ostuni in stile Bollywood alla Costiera Amalfitana, passando per Bologna e per Parigi; in ogni puntata avremo modo di apprezzare il lavoro di Miccio e un assaggio delle sue giornate tipo.

Diario di un wedding planner - Foto prima puntata

Basta l'inizio della prima puntata per capire stile e tono del racconto: Miccio tiene una conferenza stampa improvvisata al Comune di Bari prima di incontrare l'assessore al Turismo al quale dà amichevolmente del tu e al quale strappa la concessione per l'uso della torretta del Fortino Sant'Antonio per la cerimonia civile dei suoi clienti, Biagio e Francesca. Basta questo per capire che a) affidarsi a Miccio garantisce un servizio esclusivo; b) che nessuno gli resiste (tantomeno alle telecamere); c) che di 'reality' in questa ricostruzione c'è poco. Tutto sembra fiabesco, quasi come i suoi matrimoni.

La differenza tra Wedding Planner e Il Diario potrebbe essere sintetizzata così: lì si sogna di essere una 'sposa di Miccio', qui si 'sogna' di essere Miccio.

"Io al centro dell'attezione... In genere lo sono le mie sposine. Non mi sento molto a mio agio"

dice Miccio alla camera. Sarà, ma non gli credo.

022_Diario-di-un-wedding-planner

L'espediente narrativo è un po' quello del vlog, del 'confessionale', del preparativo ripreso in ogni sua fase. Il tono è un tantinello 'agiografico', nel senso che - al netto della sua bravura - qui l'effetto 'Sono Wolf e risolvo problemi' è ancora più accentuato. Se è vero, però, che ha aperto alle nozze la terrazza del Fortino e se è vero che il Comune prima non la concedeva (ora c'è un regolamento e una procedura per richiederla), beh, allora proporrei una menzione d'onore a Miccio: talvolta la cecità delle amministrazioni è tale da lasciar marcire posti bellissimi invece di farne delle splendide location da sfruttare commercialmente. Ma questa è un'altra storia.

Diario di un Wedding Planner | Prima puntata | Anteprima


Diario di un wedding planner - Foto prima puntata

In questa prima puntata, dopo aver trovato la location si va a caccia di fornitori, la vera 'materia prima' del buon wedding planner. Devono essere ottimi professionisti, pronti a tutto e con materiali/servizi di prima qualità. E così si va in un'azienda tessile di Gioia del Colle, dove Miccio chiede tovaglioli rigorosamente stirati a mano (e insegna alle operaie come fare, stiratura e ricamatura ribattuta inclusa), va a scegliere le fedi con gli sposi (che conosce da tempo), si torna a Milano per la prima sfilata della collezione di abiti firmati da Miccio.

Ma poi eccolo a Polignano a Mare pronto a verniciare una barca di bianco e blu per 'salvare' la presentazione della torta alla Masseria, a Ostuni per scegliere l'abito o anche da solo a cena per definire il menu al motto di "Anche il Miccio mangia" prima di incontrare la famiglia degli sposi per cercare l'abito dei paggetti.

Insomma un matrimonio con un pizzico di sposi e tanto Miccio che stira, ammira, assaggia, cucina, ricama, vernicia, disegna, colora, monta, smonta, allestisce, si agita e tranquillizza, assiste e si gode il successo.

Diario di un wedding planner - Foto prima puntata

Vita professionale e organizzazione dell'evento, quindi, si alternano e si incrociano nel racconto. Io comunque farei uno spin-off sui collaboratori di Miccio. Ci sarebbe da scompisciarsi.

E sogno un evento alla Sonrisa con Miccio wedding planner e Cannavacciuolo chef: Real Time, se ci sei, batti un colpo...


Diario di un wedding planner - Foto prima puntata

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 22 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO