Matteo Renzi a Che Tempo Che Fa: "La Rai deve tornare a fare cultura, non mi interessa il dominio dei partiti"

Nel corso della lunga intervista fiume rilasciata nella puntata del 28 Settembre del talk show di Fabio Fazio, il Presidente del Consiglio ha avuto modo di dire la sua anche sulla televisione di Stato.

Matteo Renzi, o meglio Mattatore Renzi che dir si voglia, tiene veramente fede al suo ruolo di ospite speciale in qualità di carica dello Stato: nel corso della puntata del 28 Settembre 2014 di Che Tempo Che Fa, il talk show di Fabio Fazio che è ormai un appuntamento fisso della prima serata di Rai 3, il Presidente del Consiglio ha dato sfogo a tutta la sua parlantina travolgendo il pubblico da casa e in studio con cifre e dichiarazioni continue.

Schermata 2014-09-28 alle 21.08.09

Gli argomenti di ordine più squisitamente politico hanno naturalmente dominato i quattro quinti dell'intervista, con il dibattito naturalmente incentrato su temi caldi del governo quali articolo 18, occupazione e scuola: se per i primi vi rimandiamo all'attenta analisi dei colleghi di Polisblog che hanno seguito il liveblogging parallelo, proprio dal discorso sulla scuola e sull'educazione è partita la spontanea domanda di Fabio Fazio sulle sorti della Rai, già in passato al centro dei discorsi di Matteo Renzi per il suo ruolo pedagogico e sulla necessità di cacciare i partiti dalla Rai. E anche stasera il Presidente del Consiglio ha voluto ribadire il concetto:

La Rai è scuola, cultura e educazione. Io rispetto l'autonomia dei dirigenti Rai, scelgano chi pare a loro, non mi interessa il colore politico e non mi interessa la Rai di partito. La Rai sarà quello che riusciremo a fare dal punto di vista culturale. Bisogna che i politici smettano di preoccuparsi della Rai: è la prima cosa che fanno.

Continua quindi la volontà, almeno a parole, di separare la televisione di Stato dall'influenza dei partiti. Viste le pressanti domande di Fabio Fazio, Matteo Renzi non ha tardato a chiarire cosa vorrebbe per la Rai:

So che lei tiene molto alla Rai: le confermo che se lei avrà voglia con i colleghi ci confronteremo sui valori educativi e culturali. La Rai dovrà essere protagonista. Se la politica deve decidere, a me interessa che il Tg1 Tg2 e Tg3 facciano notizia e cultura.

Non una vera e propria lista di cosa effettivamente fare per la Rai, bensì una dichiarazione che invoca nuovamente la separazione della Tv di Stato dai partiti. Per ora ancora difficile.

(Nel video, Matteo Renzi al Festival dell'Economia di Trento parla della Rai)

  • shares
  • Mail