Pechino Express 3, la quarta puntata spiegata a TvBlog da Costantino della Gherardesca ... e le anticipazioni della quinta puntata

La quarta puntata di Pechino Express 2014 commentata da Costantino della Gherardesca e alcune anticipazioni su ciò che vedremo lunedì 29 settembre.

pechino-express-3-22-settembre-2014-l-620x350

Questa mattina TvBlog ha contattato il conduttore di Pechino Express Costantino della Gherardesca per parlare della quarta puntata del reality game di Rai 2 e avere qualche anticipazione su ciò che vedremo lunedì prossimo nella quinta puntata. Di seguito potete leggere la trascrizione della lunga chiacchierata...

Sono passate quattro puntate e ancora non ti ho chiesto di commentare il grande lavoro degli operatori che seguono le coppie. Quanti sono? Dove vivono? Cosa puoi raccontarci?

Sono Sirio, Lorenzo, Luca, Nicola, Alberto, Davide, Sandro, Adriano, Giacomo, Pierpaolo e Gianni. Gli operatori sono la spina dorsale di Pechino Express nonché i miei più grandi sostenitori dalla prima edizione. Per quanto mi riguarda se non ci fosse il team di filmmaker che fa Pechino Express dalla prima edizione, io non riuscirei a fare il programma. Sono il mio unico vero sostegno psicologico all'interno della produzione, che ha degli orari molto difficili. Sono quasi tutti filmmaker che girano in Palestina e zone di guerra, i migliori d'Italia. Sono la cosa più bella di Pechino Express.

La puntata si è aperta con la prova del gong, la prova più bastarda di questa edizione. Quale coppia ha sofferto di più la sottrazione degli oggetti personali?

Ovviamente la concorrente che ha sofferto di più la sottrazione degli oggetti personali è stata Eva Grimaldi. Eva Grimaldi, come tutti gli altri sciamani, si lega molto a piccoli oggetti che tratta come talismani. Un ombretto per lei può determinare la sua stabilità psicologica per una tappa intera. Ogni cosa deve essere al suo posto per tenere in piedi il fragile equilibro del suo genio onirico.

La prova immunità, invece, è stata molto sentita, soprattutto da La Pina. Se tu fossi stato un elefante, di fronte a La Pina che ti manda a quel paese, avresti agito allo stesso modo dei pachidermi?

Gli Elefanti sono molto più buoni di me, sono affettuosi ed estremamente intelligenti. In quel particolare parco naturale erano degli elefanti molto felici. Molti di loro venivano a curiosare perché vedevano che stava succedendo qualcosa. Quello che succede durante la "prova Elefante" è che loro individuano immediatametne il concorrente più "debole" da cui possono sfilare cibo, ed ogni volta cercano di rubare il cibo alla stessa persona. Il trucco sarebbe passare illesi ed essere antipatici agli elefanti durante la prima passerella. La Pina, paradossalmente, gli è stata simpatica: è per quello che gli prendevano tranquillamente i frutti.

Le Cougar hanno rifiutato l’ospitalità di una famiglia, perché l’alloggio non era di loro gusto. C’è chi le ha considerate ingrate, chi ipocrite. Di fronte alla gentilezza di chi ti ospita, ci può stare un atteggiamento simile?

Io da concorrente ho sempre accettato l'ospitalità di chiunque, ma ci sono certe situazioni dove non avrei dovuto, specialmente quando si è espostii a malattie per cui non abbiamo anticorpi o che non sappiamo bene come evitare. Ad esempio, quando sono finito a dormire al lebbrosario ... se non me ne fossi andato di mio perché mio nipote stava avendo un attacco di panico...mi avrebbe portato via la produzione. Mi ero anche tolto le scarpe appena entrato!!! (non mi rendevo bene conto della situazione, mio nipote è stato accorto) Detto questo Eva è una persona molto fragile e non credo che rifiuti l'ospitalità per cattiveria o viziataggine, ne sono CERTO, sicuramente ha trovato un qualcosina di cui aveva paura. Credo a un certo punto l'avesse spaventata una trave di plastica penzolante.

La missione culinaria è stata presa bene da Corrado, estremamente male da Antonella che ha sclerato di brutto. Tu che hai assaggiato i piatti, indossando i panni di un critico gastronomico, ci puoi dire come erano veramente quelle quattro pietanze?

L'anno scorso abbiamo ricevuto delle critiche perché abbiamo fatto mangiare una specie di scarafaggio ad una delle modelle, che era traumatizzata ed ha pianto molto. Oltretutto, a volte, i concorrenti fanno delle storie. Quindi quest'anno, per tagliare la testa al toro, abbiamo deciso che prima assaggio tutto io davanti alle telecamere. Comunque ieri i grilli erano molto più difficili da mangiare rispetto al cervello di maialino. Gli avevano fatti frollare, erano un filino marci credo. Comunque non è finita qui, per quanto riguarda il cibo esotico in questa edizione di Pechino Express. Ahimé.

Tra i momenti più toccanti della puntata non si può non pensare alla prova nella sala lettura delle monache. I concorrenti hanno parlato di una realtà indescrivibile. Puoi provare tu a farci capire l’atmosfera che si respirava?

La sala delle monache era meravigliosa, e loro erano elegantissime! E' stata in assoluto una delle esperienze più belle della Birmania, insieme al Lago Inle e le montagne intorno al monte Popa dove ho mangiato l'insalata di rafano. Le persone che lavorano nella moda a Milano dovrebbero osservare le monache di Yangon attentamente, e rendersi conto che basta poco per evitare il cattivo gusto.

Gli eterosessuali sono stati eliminati. Luca durante la puntata si è detto soddisfatto di non aver dato il passaggio ad Alessandra. Una cosa simile accadde nella puntata ai Benestanti quando furono eliminati. E’ il karma che punisce o è la Celentano che ha poteri divinatori?

Credo assolutamente che la Celentano abbia dei poteri divinatori. Gli è andata bene a Luca che la collera della Celentano si sia manifestata solo sotto forma di eliminazione da un'avventura televisiva. Spero per Luca che in Italia l'incantesimo della Celentano si spezzi, sennò con quelle macchinette da rally rischia grosso.

La fine della quarta puntata coincide con la fine del gioco in Birmania. Cosa ti rimarrà di quei luoghi e di quella popolazione?

A me della Birmania rimarrà una qualità straordinaria della loro civiltà: ci sono tantissimi dottori. La popolazione si suddivide tra monaci e medici, ovviamente quest'ultimi sono più vicini al mio pensiero. Ho parlato del mio peso e della mia pelle con tantissimi giovani dottori, peraltro preoccupatissimi. Mi hanno tutti detto che in Malesia usano un sacco di olii idrogenati a cui bisogna stare molto attenti. La Birmania è una nazione salutista, come dicevo accanto al Monte Popa mangiano queste insalate fatte di radici fresche che saranno la prossima moda culinaria da qualche parte, sicuramente. Sono molto costose da fare per via degli ingredienti, e i viaggiatori le pagano abbastanza care anche in Birmania se fatte bene... quindi da noi sarebbero pensabili solo in una fascia di mercato altissima. Credo che l'Asia sia il primo continente dove i governi incominceranno a censurare cibi malsani, perché l'obesità pesa sulla sanità, da loro è un fenomeno recente, e sono nazioni molto più popolate delle nostre.

Dalla quinta puntata il gioco si trasferisce in Malesia. Cosa dobbiamo aspettarci dalle coppie rimaste in gara? Cosa puoi anticiparci?

A parte gli olii idrogenati malesi di cui mi hanno tanto parlato i dottori birmani, io mi aspetto più che altro molta ricchezza. La Malesia è un paese ricco, tanto, con una crescita economica decisamente più sana della nostra, quindi i concorrenti troveranno alloggi più comodi, ma avranno anche più difficoltà perché la gara con le strade asfaltate si farà più veloce e competitiva. Quando arriveranno a Kuala Lumpur dovranno districarsi in una metropoli infernale, dove un euro al giorno non va molto lontano. E' anche interessante notare che in Malesia la religione di stato è l'Islam, ma sono certo che questo non comporterà nessun problema ed accoglieranno i concorrenti a braccia aperte. Pechino Express ci farà vedere che non dobbiamo avere pregiudizi, e non dobbiamo formare il nostro pensiero intorno a quello che vediamo nei notiziari o nei film americani. Che poi sono praticamente la stessa cosa.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: