Arriva Vera Bes, la tatuatrice che combatte gli incubi in una nuova webserie. L'intervista di TvBlog a Gaia Scodellaro

Oggi viene presentata in esclusiva al Roma Fiction Fest la web serie di Zodiak Active interpretata da Gaia Scodellaro

Verrà presentata oggi al Roma Fiction Fest una nuova web serie originale dedicata al mondo dei sogni, un mondo ambiguo e allo stesso tempo affascinante: Vera Bes. La Bes, interpretata da Gaia Scodellaro, protagonista di questa serie, riesce ad entrare in questo fantastico mondo, per affrontarne i lati più oscuri. Sebbene sia riconosciuta da tutti come una talentuosa tatuatrice, Vera Bes mette a disposizione le sue capacità di “consulente onirica” a chiunque sia tormentato da un incubo. Sul web, Vera Bes sarà sul canale Youtube di Francesco Sole (youtube.com/JacopoOrtisk) e in anteprima esclusiva dalle 17.00 su CN Live!, in contemporanea con la proiezione romana, su vanityfair.it e wired.it.

A dare il volto a Vera Bes, come detto è Gaia Scodellaro, giovane volto del cinema che ha preso parte a fiction e webserie di grande successo (Squadra Antimafia 6, Le Mani Dentro La Città, Stuck). L’episodio pilota vede tra i protagonisti anche la YouTube Star Sistiana (youtube.com/sistianatube) e il giornalista, scrittore e volto di Sky Federico Buffa, nel ruolo del guardiano del sogno. Abbiamo incontrato velocemente Gaia a cui abbiamo chiesto alcune battute su questa nuova web serie.

Come hai approcciato il ruolo di una interpretatrice di sogni?

Con molta curiosità, addentrarsi nell’inconscio dell’essere umano e’ decisamente delicato, anche perché scopri che molti dei tuoi sogni ricorrenti sono comuni alle altre persone

Ne hai uno di sogno ricorrente?

Si, sogno spesso di avere una pistola puntata alla testa e alla fine sparano sempre. c’e’ chi dice pero’ che il sangue prolunghi la vita, speriamo!

Chi sono i tuoi compagni di squadra nella web serie?

Federico Buffa che interpreta il guardiano della porta e Sistiana, una ex prostituta uccisa che è il personaggio ricorrente degli incubi

Ti conosciamo per Centovetrine, ma soprattutto per Squadra Antimafia, che differenza c’è tra una webserie e una fiction?

Ormai pochissime, la scrittura di francesco mazza e la produzione di zodiak, sono all’altezza di una programmazione televisiva, i confini tra i due contenitori sono sempre piu’ labili

Il web vanta ancora però più libertà rispetto alla televisione, guarda i dati auditel che ancora intimoriscono la maggior parte dei timonieri dei canali generalisti e non..

Il web sta avendo un picco incontrollato ma e’ tutto molto piu’ reale: il contatto diretto tra il pubblico e il format è un vantaggio enorme, e’ come se ci fosse un flusso continuo tra il prodotto e il consumatore, senza filtri. e’ un bene che non ci siano i dati auditel, dall’altra parte dobbiamo considerare la velocita’ del web e gli svantaggi che ne derivano. di sicuro, cominciano ad esserci delle proposte decisamente accantivanti in rete, forse perche’ c’e’ piu’ liberta’ di percorrere strade non ancora battute

Tua mamma e’ americana, lei cosa si e’ portata come bagaglio dall’America?

Il coraggio e la positivita’, gli americani non hanno paura di nulla e rischiano, credono nel futuro e non rinunciano ai propri sogni

Invece tuo padre viene dal campo della moda, rimpianti di non averlo seguito in quell’ambito?

Assolutamente no, non sarei stata adatta nemmeno fisicamente, la mia altezza non avrebbe consentito una carriera nella moda


    Ma cosa fa esattamente Vera Bes, la protagonista di questa serie? . Vera Bes ha appreso dalla nonna quando era bambina la tecnica dei sogni lucidi, che consente di affrontare i sogni essendo consapevoli del fatto di stare sognando. Vera è quindi in grado di agire consciamente all’interno dei sogni dei suoi clienti, con cui si addormenta grazie alla musica di un antico carillon e ad alcune bacche di belladonna da lei modificate. Dopo aver indagato sia nel mondo dei sogni che nel mondo reale alla ricerca di quante più informazioni possibili (sulla base di quanto visto nel preconscio), Vera scende nell’inconscio del cliente attraverso un suo tatuaggio –porta per il passaggio da preconscio a inconscio- e lo libera dai tormenti sfidando i Nah, creature oniriche responsabili degli incubi. Il viaggio nell’inconscio dei clienti ha, però, per Vera Bes un secondo fine: ricercare la presenza onirica malvagia che uccise sua nonna e vendicarsi.

Arriva Vera Bes, la tatuatrice che combatte gli incubi in una nuova webserie. L'intervista di TvBlog a Gaia Scodellaro

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: