Pechino Express 3, la terza puntata spiegata a TvBlog da Costantino della Gherardesca ... e le anticipazioni della quarta puntata

La terza puntata di Pechino Express 2014 commentata da Costantino della Gherardesca e alcune anticipazioni su ciò che vedremo lunedì 22 settembre.

Schermata 2014-09-15 alle 22.13.40

Questa mattina TvBlog ha contattato il conduttore di Pechino Express Costantino della Gherardesca per parlare della terza puntata del reality game di Rai 2 e avere qualche anticipazione su ciò che vedremo lunedì prossimo nella quarta puntata. Di seguito potete leggere la trascrizione della lunga chiacchierata...

Tra gli avvenimenti che hanno caratterizzato l’apocalittica terza puntata non si può non partire dall’ingresso in gara di due vulcani, i Coinquilini. Non sono in alcuni momenti troppo eccessivi? Quali sono le peculiarità di Stefano e Alessandro? Riusciranno ad integrarsi con il gruppo?

Non credo che siano troppo eccessivi, rappresentano il pubblico e mondo dello Zoo di 105, per intenderci. Li apolitici, i disincantati individualisti. Annacquarli e censurarli comporterebbe uno snaturamento. Per quanto mi riguarda Stefano ed Alessandro sono dei ragazzi ambiziosi, agguerriti e dissacranti. E’ giusto che ci siano, sennò l’hinterland milanese non avrebbe i loro ambasciatori a Pechino Express.

Una delle prove più divertenti da vedere e probabilmente anche da fare è stata quella del “Rosso di Pechino”. Chi ha rischiato veramente di ubriacarsi? Ci sono state scene divertenti o particolari che non sono state montate?

Si sono ubriacati, non ci sono stati rischi di sobrietà. Ovviamente i soggetti più a “rischio” di abusare del Rosso di Pechino sono i sommelier come Eva Grimaldi, mi sembra di capire che sia un’amante ed esperta di vino. E di birra. Potremmo aver tagliato un po’ di vomito e rutti, perché eravamo pur sempre in prima serata su un programma Rai e peraltro erano appena entrati i Coinquilini.

In ogni edizione di Pechino Express che si rispetti c’è un momento “scuola”, che riesce sempre ad emozionare chi lo guarda da casa e chi lo vive in prima persona: ieri abbiamo visto tra i bambini La Pina ed Emiliano Pepe. C’è qualcosa di questi momenti che, nonostante la bravura della regia e la saggezza del montaggio, non “arriva” completamente al telespettatore?

Beh c’è una sfumatura abbastanza interessante di cui mi sono accorto dal primo Pechino Express: i bambini in quei paesi asiatici sono molto più buoni e socievoli rispetto alla maggior parte dei nostri. Credo che abbia a che vedere con il fatto che non siano tenuti in una cupola di vetro dai loro genitori, come avviene da noi. Fin da piccolissimi imparano a stare in società, diciamo, ed infatti si fanno amare da tutti, anche dalle Cattive.

La terza puntata per gli eterosessuali è stata piuttosto controversa: hanno trovato pane per i loro denti con l’ingresso dei Coinquilini (che li hanno battuti nella prova immunità), hanno litigato con Alessandra Celentano, hanno subito un infortunio (Michael) e hanno legato molto con le Cougar. Gli Eterosessuali iniziano ad esporsi?

Non è stata una puntata facile per gli eterosessuali: Michael è un filino sbiancato mentre gli altri concorrenti si stavano abbronzando e nel mio caso bruciando. Giustamente chi è abituato a vivere mangiando petti di pollo ruspante e verdure biologiche e facendo allenamento… durante Pechino Express soffre ed incomincia a perdere forze. Invece chi in Italia si espone ad una vita più variopinta con cibi fritti e grassi saturi, trova giovamento durante Pechino Express e guadagna energie.

Incredibilmente la coppia dei Coreografi, pluricampioni di tappa, nella terza puntata sono sembrati nervosi (dicevamo prima del litigio tra Alessandra Celentano e Luca Betti) e per poco non finivano a rischio eliminazione. Stanno perdendo colpi o è un momento di crisi passeggero?

Per quanto mi riguarda è stato un momento di grande espressività da parte di Alessandra Celentano. Mi ha fatto molto ridere in questa puntata, perché è uscito fuori il suo umorismo e la sua grinta. Considerando che facevano 40 gradi, aveva dormito nel disagio e Luca Betti aveva cercato di sfilargli un passaggio… credo che sia stata fin troppo signorile.

Le Cougar si sono fatte notare non solo per il legame che hanno instaurato con gli Eterosessuali e per la vittoria di tappa, ma soprattutto per le abilità da ciclista della campionessa italiana di bicicletta elettrica, Eva Grimaldi. Vestendo i panni del commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo elettrico, puoi spiegarci le doti che deve avere una ciclista elettrica per aspirare a diventare una stella?

Eva Grimaldi è una stella del ciclismo elettrico unica nel suo genere, una vera virtuosa. Anche perché tutti gli altri ciclisti elettrici possiedono la qualità dell’equilibrio, normalmente abbastanza fondamentale, di cui lei invece fa a meno. Eva è la Rachmaninoff del ciclismo elettrico, è impossibile spiegarla in modo convenzionale e didascalico: ho imparato che bisogna solo avere fede, aprire la mente ed ascoltare quello che l’universo sta cercando di comunicarci ogni volta che Eva Grimaldi sale su una bicicletta elettrica.

I concorrenti di Pechino Express quest’anno sembrano molto molto uniti. L’hanno fatto capire le cougar quando hanno nominato i Fratelli ribadendo più volte che la tappa fosse non eliminatoria, l’hanno fatto notare i Fratelli quando si sono salvati sottolineando il caloroso abbraccio ricevuto dalle altre coppie. Il gruppo è veramente così unito? Andrà sempre d’amore e d’accordo o ci saranno degli scazzi violenti e inaspettati?

No, il gruppo non è unito quanto sembra. I viaggiatori quest’anno sono molto intelligenti e scaltri, non li sottovaluterei. Alcuni di loro, come Angelina, sono più trasparenti, altri invece sono più paraculi e fingono ecumenismo un po’ alla House of Cards. Potrebbero tranquillamente candidarsi per diventare governatori dell’Idaho.

Ci saranno altri ingressi nelle prossime puntate o i Coinquilini saranno gli unici innesti?

Questo non posso assolutamente rivelarlo.

Se la terza puntata l’hai definita “apocalittica”, la quarta come sarà? Cosa dobbiamo aspettarci settimana prossima, a parte il tuffo carpiato di Angelina?

A parte le acrobazie di Angelina di cui è tanto entusiasta Vanity Fair…potrete aspettarvi molti animali.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: