Tale e quale show 2014, conferenza stampa: le dichiarazioni di Conti, giurati e concorrenti

Le dichiarazioni dei protagonisti del fortunato show del venerdì di Rai1

Tale_e_Quale_Show

A Viale Mazzini, sede Rai di Roma, oggi si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della nuova edizione di Tale e quale show, in partenza su Rai1 venerdì 12 settembre 2014 in prima serata.
Hanno preso parte il conduttore Carlo Conti, il direttore di rete Giancarlo Leone, Paolo Bassetti di Endemol, gli autori, i giurati Loretta Goggi, Claudio Lippi (Christian De Sica assente) e i 12 vip in gara ('i protagonisti', come li chiama Conti): Luca Barbareschi, Pino Insegno, Valerio Scanu, Matteo Becucci, Gianni Nazzaro, Alessandro Greco, Roberta Giarrusso, Serena Rossi, Veronica Maya, Rita Forte, Raffaella Fico, Michela Andreozzi.
Tra le novità raccontate, e già annunciate da TvBlog, il duetto settimanale in cui si cimenteranno, a turno, i 12 componenti del cast. Anche in questa stagione non mancherà l'apporto comico di Gabriele Cirilli (che nella prima puntata farà Suor Cristina, ma anche i quattro giudici di The Voice).

La conferenza, in un clima di grande ilarità e serenità, si è aperta con le parole di Leone, che ha ricordato come è nato Tale e quale nella primavera del 2012:

Sarà un anno importante per Rai1 e per Carlo Conti. Tale e quale inaugura la stagione dell’intrattenimento di Rai1, è significativo. Nel 2012 Rai1 aveva il problema dell’intrattenimento: avevamo solo tre titoli. Abbiamo rifondato l’intrattenimento. Le prime quattro puntate di Tale e quale fecero più del 22%. Il programma è poi cresciuto: avevamo visto giusto. L’intrattenimento è tornato ad essere il genere leader di Rai1: 22,5 % medio di share, più della fiction. Grazie soprattutto alla forza di Carlo Conti e alla sua capacità di reinterpretare i programmi.

Conti ha aggiunto:

A giugno alla presentazione dei palinsesti Tale e quale era terzo nella top ten dei programmi stagionali. Prima c’erano partite. Devo dire grazie a Leone, a Bassetti e a Antonio Azzalini. All’inizio non ero convintissimo del progetto, ma ci abbiamo lavorato tanto. Il successo del programma è dato dall’impegno settimanale di tutti i protagonisti.

Il conduttore ha spiegato che i protagonisti dei duetti saranno comunque votati singolarmente. Poi ha ringraziato in particolare Luca Barbareschi e a Pino Insegno perché “ha l’impegno di Domenica In e ha da doppiare 200 mila film, di cui tre porn0”. Quindi ha ribadito: “La parola d’ordine è divertirsi”.
Bassetti ha raccontato che il format è in onda in 30 paesi nel mondo, tra cui Cina e America:

È partito dalla Spagna e ha conquistato i paesi anglofoni. Di solito succede il contrario.

Quindi spazio ai concorrenti. Barbareschi in un articolato intervento ha fatto notare che festeggia al meglio i suoi 40 anni di carriera. Poi ha svelato – erroneamente - che Nazzaro vestirà i panni di Frank Sinatra. Scanu:

È il secondo anno che faccio il provino per Tale e quale, di cui sono fan. Sono arrivato più preparato.

Becucci ha confessato di essere svenuto quando ha fatto il calco durante le prove. Greco si è detto felice ed emozionato:

Ha un profilo internazionale questo show. Il pubblico può apprezzare l’artista nel suo settore e non solo. È molto stimolante. Ringrazio sentitamente Carlo che mi ha fatto questo dono. Mi ha dato questa opportunità in un mondo così competitivo come il nostro.

Una emozionata Giarrusso ha detto che cantare “per me è uno sfogo” e ha svelato che l’anno scorso non si presentò al provino perché “spaventata dal canto”. Insegno:

Il mio coach mi ha detto: “Pino, tu sei di coach”. (…) il primo film a luci rosse da me doppiato si intitolava ‘Eiaculazione da Tiffany’.

Poi seriamente:

È un anno importante per me, mi metto in discussione.


Nazzaro:

A differenza di Barbareschi che lavorava prima di avere questa opportunità, io non facevo niente. Vi lascio immaginare la gioia…

Andreozzi:

Sono cresciuta col grande varietà della Rai, da grande voleva fare Loretta Goggi. Essere qui è come essere a Gardaland.

Serena Rossi:

Non dormo la notte, sono agitatissima. Stiamo facendo un grande lavoro di squadra. Per la prima puntata verranno anche i miei genitori.

Forte (che nella prima puntata sarà Liza Minelli):

È un programma che ho sempre seguito attentamente da casa.

Maya:

Mi emoziona tantissimo cantare. Dopo sei anni di Verdetto finale mi rimetto in gioco.


Fico:

Sono emozionata e contenta, ringrazio Carlo Conti e le persone che hanno creduto in me. È un programma molto impegnativo. Non vedo l’ora di partire.


Alla domanda “Si sente a disagio in un cast con professionisti?”, ha risposto:

Nei miei confronti ci sono tantissimi pregiudizi. Guardate la prima puntata e vedete se so fare qualcosa.

Lippi:

Sono sconvolto all’idea di giudicarvi. È una grande occasione per stare vicino ad alcuni amici.

Il giurato ha poi fatto i complimenti alla Fico per il disco rilasciato quest’estate. Quindi la battuta su Balotelli:

Raffaella, grazie anche per aver mollato quello là, che poi se ne è andato.


Goggi:

L’imitazione non la puoi fare se non sei un cantante, se non sai recitare. I truccatori sono tutti interni, vero, ma ai miei tempi tutti erano interni e tutti sapevano fare il loro mestiere.

Cirilli:

Carlo Conti ha esaudito due miei desideri: baciare la Fico e stringere la mano a Barbareschi. Solo che ho fatto il contrario: ho stretto la mano a Fico e baciato Barbareschi.

  • shares
  • +1
  • Mail