24, Freddie Prinze Jr. contro Kiefer Sutherland: "E' stato terribile, dopo quell'esperienza volevo lasciare il lavoro"

Freddie Prinze Jr. accusa Kiefer Sutherland di non essersi comportato bene quando hanno lavorato all'ottava stagione di 24, accusandolo di essere poco professionale

Già accanirsi contro Jack Bauer è un rischio, farlo senza avere una motivazione scatenante e quattro anni dopo i fatti in questione, è alquanto strano. Lo ha fatto, però, Freddie Prinze Jr. che, nelle scorse ore, ha voluto dire la sua sull'esperienza sul set con Kiefer Sutherland durante le riprese dell'ottava stagione di 24.

L'attore, che nella stagione -girata quattro anni fa, mentre la miniserie 24: Live another day è andata in onda nelle scorse settimane in America- interpretava il direttore delle operazioni del Ctu Cole Ortiz, in un'intervista ad Abc News ha svelato la sua delusione verso Sutherland, che secondo lui non si sarebbe comportato molto bene sul set:

"Ho fatto 24 ed è stato terribile. Ho odiato ogni momento. Kiefer è la persona meno professionale al mondo. Non sto parlando a vanvera. Glielo direi in faccia. Credo che chiunque abbia lavorato con lui lo abbia detto".

24

Lavorare con Sutherland avrebbe spinto Prinze anche a prendersi una pausa dai set:

"Dopo quell'esperienza volevo solo lasciare il lavoro. Mi sono un po' fermato".

Poi, l'attore, ha ripreso a lavorare, ma l'impegno sul set di 24 l'ha proprio stremato, se è vero quello che dice. Inoltre, svela anche che è stato costretto a lavorare in determinate condizioni pur di favorire il protagonista:

"Ho lavorato con Vince McMahon alla Wwe, ma almeno lui era fico ed alto. Non ho dovuto togliermi le scarpe per girare le scene con lui, cosa che mi hanno fatto fare in 24. Mettelo su una cassette per le mele e basta o la prossima volta non assumetemi. Si sa che sono alto un metro ed ottantadue centimetri, mentre lui un metro e sessantaquattro (in realtà, fonti ufficiali dicono che Sutherland sia alto un metro e settantanove, ndr)".

La reazione di Sutherland non è stata eccessiva: l'attore, ha respinto le accuse attraverso una dichiarazione del suo manager:

"Kiefer ha lavorato con Freddie Prinze Jr. più di cinque anni fa, ed è la prima volta che sente le sue lamentele. Kiefer si è divertito a lavorare con Freddie e gli augura il meglio".

E' arrivata anche la replica di un addetto ai lavori della Fox, che, su Tmz, difende Sutherland:

"Kiefer non è stato altro che professionale durante le riprese ed è stato apprezzato dal cast e dalla troupe. E' così inopportuno dire queste cose dopo cinque anni. Non avremmo fatto ancora 24 se Kiefer fosse come Freddie lo descrive".

L'uscita di Freddie Prinze Jr. arriva un po' in ritardo rispetto alla data dei fatti, e non si spiega come mai abbia voluto svelare questa situazione solo ora. Sutherland, ad ogni modo, può stare tranquillo: con tutte le tecniche che ha imparato in 24, se fosse davvero arrabbiato per questa notizia lo avremmo saputo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: