Fox: 24 potrebbe tornare, Glee 6 per festeggiare la serie, nuove stagioni per Bones?

Al Television Critics Association press tour la Fox ha parlato di 24, che potrebbe tornare, di Bones e del suo rinnovo, dell'ultima stagione di Glee e di altre serie tv

24: Live another day

Un possibile rinnovo di 24, il futuro di Bones e la decisione di accorciare la sesta ed ultima stagione di Glee a tredici episodi: sono stati i temi del panel della Fox al Television Critics Association press tour. In attesa di nominare un sostituto del presidente del network Kevin Reilly, che ha rassegnato le dimissioni, a parlare degli show del canale era Peter Rice, presidente di Fox Networks group.

Rice ha parlato della decisione di Reilly, negli scorsi mesi, di cancellare la pilot season: in realtà, la Fox non vuole cancellare un sistema produttivo usato dagli altri canali, ma cercare di ordinare serie tv al di là di determinati periodi:

"Credo che [la notizia] sia stata male interpretata. [Vogliamo evitare di] provare ad avere un unico processo di sviluppo, che è molto, molto rigido: sentire cinquecento idee, leggere le sceneggiature a dicembre, ordinare venti pilot a gennaio, quando tutti gli altri network fanno la stessa cosa... Non credo sia una buona cosa per il processo creativo... Stiamo provando ad essere meno rigidi e più elastici possibile in modo che gli autori possano essere più creativi possibile. Saremo flessibili -faremo dei pilot a volte a febbraio, a volte a settembre, a volte ordineremo delle serie tv senza pilot".

Una flessibilità che ha spinto il network ad ordinare 24: Live another day, miniserie di 24 che ha avuto un buon successo d'ascolto, tant'è che Rice si dice disposto a discutere su un rinnovo della serie tv:

"Mi piacerebbe vedere un'altra stagione di 24. Live another day ha avuto tanti colpi di scena, è stata fantastico. E' un franchise meraviglioso e quando guardi allo show stesso, ha tante storie da raccontare".

Altra serie tv che regala buoni ascolti al canale è Bones, che tornerà con la decima stagione. Rice spera che non sia l'ultima stagione dello show, che ha mostrato di avere un pubblico affezionato in qualsiasi giornata è andato in onda:

"Spero che questa non sia l'ultima stagione. E' una serie fantastica. Si spostata lungo tutto il nostro palinsesto. A livello di contratto, è l'ultimo anno di Emily Deschanel e David Boreanaz... Ma spero che torni".

In mid-season, invece, ci sarà l'ultima stagione di Glee, i cui episodi sono stati ridotti a tredici, anche dopo il calo di ascolti della quinta stagione. E se Lea Michele al Giffoni Film Festival, si è detta contenta di come finirà la serie, Rice conferma la popolarità della serie:

"Vogliamo concludere la serie in un modo che la celebri e crediamo che una stagione ridotta sia il modo migliore. Credo che Glee sia uno degli show più grandi nella storia della televisione. Ha commosso così tante persone, ed ha brillato tanto ed in fretta".

Per quanto riguarda i nuovi show il network ha ordinato dieci episodi in più di Mulaney, per un totale di sedici puntate. La sit-com con John Mulaney non ha ricevuto nel pilot buoni commenti dalla critica, ma il presidente di Fox Networks crede che lo show meriti:

"Abbiamo delle buone impressioni. Crediamo che colga la voce di John, ed una delle cose migliori delle serie multi-camera è che le puoi realizzare con un comico che ha una voce unica".

Diverso, infine, il discorso per Hieroglyph, serie tv che è stata cancellata durante la produzione:

"[Era] un progetto ambizioso, ma alla fine abbiamo visto il primo episodio ed abbiamo deciso che non rispettava la aspettative che avevamo. Piuttosto che andare avanti e sperare di aggiustare la trama, abbiamo deciso di fermarci".

Intanto, il network può contare su serie tv già apprezzate dal pubblico, anche se necessita di novità che diano nuova energia al canale.

  • shares
  • Mail