Lea Michele al Giffoni 2014: "Per Glee il finale che desideravo. Orgogliosa di essere italiana"

Gleeffoni per il terzo anno al GFF.

L'incontro di Lea Michele con i giurati del GFF 2014 è stato decisamente emozionante per i ragazzi in sala: le domande sono arrivate soprattutto dai 'jurors' internazionali, con i fans del Qatar, della Georgia, della Tunisia tutti appassionati di Glee.

Lea non si risparmia e lascia a tutti un sorriso con un modo di ringraziare tendenzialmente 'miagolante' che fa simpatia.

Meglio o peggio interpretare un ruolo tanto simile a sé, le chiede un ragazzo che sa bene quanto ci sia della vera Lea in Rachel Barry:

"E' vero, Ryan Murhy si è ispirato a me per completare il ruolo di Rachel. Quel che l'ha colpito di me è stata soprattutto la determinazione ed è stato soprattutto quello ad essere stato riportato nel personaggio. Se è vero che siamo molto simili, per alcuni versi, è anche vero che siamo anche molto diverse. Certo, nel futuro mi ritroverò ad affrontare ruoli lontani da me e sarà una sfida".

Anche lei ha avuto provini negativi, come successo anche a Rachel:

"Come no. Proprio il giorno del provino di Glee feci un incidente d'auto, nel bel mezzo di un incrocio: lasciai la macchina lì e me ne andai a fare l'audizione con i vetri del finestrino nei capelli. E' andata come è andata. Quando si dice 'la determinazione".

Quale il lato negativo dello showbiz? A cosa ha dovuto rinunciare per il successo?

"Il sacrificio più grande è stato lasciare la mia famiglia a NY per trasferirmi a LA, insieme al perdere una parte importante della mia privacy. Ma l'ho fatto per Glee. Il lato 'oscuro' del successo? Beh, diciamo che ci si ritrova esposti all'opinione pubblica e in genere i commenti peggiori, i più cattivi arrivano dalla rete. Bisogna avere un po' di pelle dura, per difendersi: il mio segreto è tornare a casa, spegnere la luce e tornare ad essere semplicemente Lea. In questo la mia famiglia mi è sempre stata molto utile".

Essere un'attrice di successo è decisamente bello, però:

"Ho sempre amato esibirmi, amo fare quel che faccio. E poi è splendido fare parte di Glee, sapere di entrare nella vita di tante persone, magari riuscire anche ad essere d'aiuto. Penso che chi abbia successo debba metterlo al servizio del bene. Io cerco di farlo".

Diverso recitare al teatro e sul set?

"Decisamente sì. A teatro arrivi alle 19.00 fai il tuo spettacolo e torni a casa. Sul set invece inizi la mattina presto, spesso resti al lavoro fino a tardi e fai tante scene diverse, lavori contemporaneamente su più momenti della storia. Ma trovo che questa varietà sia quella che ti mantiene fresco, curioso, più della ripetitività del teatro".

Essere diversi, tema dell'edizione, torna prepotentemente nel discorso, anche nell'incontro con le giurie:

"Sono sempre stata orgogliosa della mia unicità, della mia diversità, e grata ai miei genitori per avermi insegnato il valore dell'essere unici. Portate con voi, sempre, il vostro bagaglio unico".

"Thaaaaanlssss, soooo niiiiiiceeeeeee": saluta così i giurati (fortunati) che le consegnano fiori e Gryphon Award. Non canta, né i ragazzi hanno il coraggio di intonare "Don't Rain on My Parade", il pezzo di Barbra Streisand che la stessa Lea ha dichiarato essere il suo pezzo preferito tra gli oltre 600 cantati in Glee. "Questo brano per me vuol dire molte cose, non ultima quella di aver fatto conoscere questo brano alla mia generazioni e a ragazzi più giovani di me", dice Lea.

E' da lei che Rachel ha preso la passione per Barbra. E noi adesso aspettiamo di capire cosa succederà a Rachel alla fine della sesta stagione. Per ora può tornare alla sua vacanza al mare: non piove sulla splendida giornata di Lea Michele a Giffoni Film Festival.


Lea Michele al Giffoni Film Festival

Lea Michele al Giffoni Film Festival
Lea Michele al Giffoni Film Festival
Lea Michele al Giffoni Film Festival
Lea Michele al Giffoni Film Festival
Lea Michele al Giffoni Film Festival
Lea Michele al Giffoni Film Festival
Lea Michele al Giffoni Film Festival
Lea Michele al Giffoni Film Festival
Lea Michele al Giffoni Film Festival
Lea Michele al Giffoni Film Festival

 

Lea Michele al Giffoni 2014, incontro giurie live su TvBlog


Lea Michele Giurati GFF 2014

Nonostante in sala stampa il mitico Tonino Pinto abbia provato a farla cantare, Lea Michele non si è lasciata 'corrompere'. Ha però detto che sarebbe pronta a cantare una canzone qualora i ragazzi glielo chiedessero: è così contenta di essere qui, di aver conosciuto la realtà di Giffoni, di aver incontrato il calore delle sue origini (i nonni erano italiani - di Napoli e di Roma - e insieme alle sue orgini sefardite ne fanno un mix esplosivo) anche se le origini italiane e meridionali si riconoscono nei cugini che hanno tutti lo stesso nome e nei pranzi della domenica.
Per il futuro un secondo disco, un tour nell'estate 2015 (dopo Glee), un libro in lavorazione (siamo alla metà della lavorazione e l'uscita è prevista per l'inizio del 2015), un secondo disco in mente (anche questo in uscita all'inizio del 2015): non che Lea Michele abbia poco da fare da qui al 2016, in effetti, ma il pensiero corre inevitabilmente al finale di Glee.

"Non posso rivelarvi molto, ma sono davvero contenta di come finirà per Rachel. E' come l'avevo immaginato. "Quel che mi auguro per lei è quello che auguro per tutti noi, ovvero continuare quel che ama fare. Già avuto molti successi, come l'amore e lavorare a Broadway. Non posso dire cosa succederà, ma alla fine per Rachel ci sarà proprio il finale che desideravo. Sono già triste al pensiero che Glee finisca. Non riesco a pensare all'ultimo giorno di lavorazione..."

dice ai giornalisti, con i quali non si sbilancia sulla trama e sui pezzi della sesta e ultima stagione.

"Non oso immaginare l'ultimo giorno sul set. Siamo diventati una vera famiglia e fin dal primo momento in cui li ho conosciuti ho pensato che sarebbero stati i miei migliori amici per sempre"

ha detto Lea in questa lunga giornata. Che non è ancora finita. In realtà il momento migliore è proprio questo, quello dell'incontro con le giurie.

Lea Michele al Giffoni 2014, conferenza stampa live su TvBlog


LeaMIchele_Lunch_Giffoni

16.41 "Have a great day": questo l'augurio di Lea ai giornalisti alla fine della conferenza. Ora la aspettiamo alla sala truffaut per l'incontro con i ragazzi della giuria.

16.34 Il tuo personaggio in Glee è molto 'luminoso'. Mai pensato ruoli diversi, più dark? "Io fatto uno show a Broadway - Spring Awakening in cui ero più 'dark', ma Glee ha un taglio 'felice'. Io sono cresciuta amando ruoli come Lucille Ball, Barbra Streisand, la commedia è sempre stata la mia passione. Sono pronta a nuove sfide. Non posso parlare, ma ci sono delle novità all'orizzonte".

16.32 Quando ti sei sentita diversa nella tua vita? "Io mi sono sempre sentita diversa fin da quando ero ragazzina, perché non molti miei compagni volevano fare quello che volevo fare io. Io mi propongo per quello che sono, e sono orgogliosa di essere così".

16.31 "Mia mamma è appassionata di cinema, sono cresciuta con West Side Story".

16.28 La vita di Rachel ha avuto tanti alti e bassi, come vorresti il finale per lei? "Quel che mi auguro per lei è quello che auguro per tutti noi, ovvero continuare quel che ama fare. Già avuto molti successi, come l'amore e lavorare a Broadway. Non posso dire cosa succederà, ma alla fine per Rachel ci sarà proprio il finale che desideravo. Sono già triste al pensiero che Glee finisca. Non riesco a pensare all'ultimo giorno di lavorazione...

16.27 Hai duettato con tanti artisti in Glee. "Sono stati tutti molto belli, da quello con Madonna a quello con Britney Spears, ma quello più emozionante è stato con i Fleetwood Mac.

16.25 Non so se il mio libro sarà tradotto in italiano, ma sto lavorando al mio secondo libro.
Sono a metà della scrittura. Sto pensando al secondo anno che uscirà il prossimo anno. speravo di andare in tour già quest'etstae, ma sono impegnata sul set di Glee. Vorrà dire che andrò in tour il prossimo anno con tutti e due i dischi.

16.23 "E' difficile restare con i piedi per terra, ma dopo le riprese io torno ad essere Lea, non più un'attrice, ma una figlia, una parente. Grazie alla mia famiglia, che mi vedono per quel che sono, resto con i piedi per terra. Quello che voglio è rendere fiera la mia famiglia".

16.20 "Io capisco certe forme di 'fanatismo', anche se per la mia generazione è diverso il rapporto tra noi e i nostri idoli. Ma anche per noi inconyrare i nostri idoli resta emozionante. Non nascondo che la prima volta che ho incontrato la streisand ho pianto.

16.18 Quale canzone dedicheresti al Giffoni? "Per me è un onore essere qui. La farei scegliere a loro una canzone, se loro me la chiedessero io la canterei. Io vorrei essere per loro quello che per me è Barbra Streisand". Mica poco...

16.17 Sei una star del web: grazie alla serie tv o ai social? Sono convinta che internet voglia dire molto nel successo, mio e non solo, ma io sono altrettanto convinta del successo mondiale di Glee come tv show. Si parte da Glee, si arriva ai social e si ritorna alla serie.

16.13 Stamattina ha ricordato le sue origini napoletano: Un nonno era di Napoli, cognome Mariano, quella del nonno da Roma. Ci sono delle tradizioni rimaste, come il pranzo della domenica tutti insieme. Sono orgogliosa di avere origini italiane: e poi ho tutti cugini che si chiamano Lorenzo, Antonio, Giorgio, Lorenzo, Antonio.... tutti uguali". Come della tradizione della 'sopponta' napoletana.

16.12 S Barbara Streisand. "Non sarei qui senza di lei. Ha spianato la strada a molte donne nel mondo dello spettacolo".

16.09 Si parte con l'inviato di Sky, vero Gleeks, che le chiede quali canzoni metterebbe su un ipad per portarsele con lei su un altro pianeta tra quelle che ha fatto in Glee: "Don't stop Belivin'", "Don't Rain on My Parade", "Imagine", ma poi ci sono quelle di Madonna, in una puntata che ho molto amato, poi ci sono quelle in coro... ... Tra oltre 600 canzoni, sono davvero tante... è difficilissimo sceglierne solo alcune. E' come scegliere tra i figli".

16.08 Sai qualcosa in italiano? "Solo brutte parole! Scherzo!" e poi in dialetto aggiunge. "Statte zitt'".

16.05 Bella, sorridente, ci saluta con la manina. Adorabile, bellissima, ottimamente truccata e perfettamente pettinata. Impeccabile col suo vestitino nero.

16.04 Arriva, arriva. Ammetto, sono emozionata. Più oggi con lei che ieri con Bomer.

15.56 Lei però mostra di aver goduto degli spaghetti italiani a pranzo.


15.45

Siamo in Sala Conferenza in attesa di Lea Michele. Zero gossip, siamo a Giffoni.

 

Lea Michele al Giffoni 2014: "Glee è una grande famiglia. Se non fossi Rachel? Direi Quinn"

004_Lea-Michele_M&G_GFF2014 Emozioni e lacrime per Lea Michele, fuori e dentro il Meet & Greet: ragazzine che fanno dichiarazioni d'amore per lei e per il suo personaggio, forme di iperventilazione, manca poco anche allo svenimento per certe accanite fans. Lea Michele però concedere sorrisi a tutti e si dice davvero emozionata di questo viaggio e di questo incontro. Afferma fin dall'apertura che questo è il suo miglior viaggio in Italia - non è la prima volta per lei, a dire il vero, visto che ha origini tricolori - ma è entusiasta del suo primo incontro con Giffoni, con i suoi fans e con il Festival. Il timetable è un po' slittato, visto il ritardo di Lea in arrivo dalla Costiera. La ritroveremo per la conferenza stampa più tardi. Si procede a tappe anche oggi, come avvenuto ieri con Matt Bomer.

Lea Michele al Giffoni 2014: il Meet & Greet live su TvBlog

 13.40 Il M&G termina qui. L'aspettiamo più tardi per l'incontro stampa. Tanto carina, comunque, davvero. 13.39 "Vi volevo ringraziare perché io vedo sempre Twitter e so che mi state aspettando da un sacco di tempo. E volevo dirvi che questo ha significato tanto per me. Mi avete aperto il vostro cuore e vi ringrazio. Questo è il viaggio più bello della mia vita". 13.39 Nel cast siamo tutti amici, checché se ne dica, e cfn dalla prima volta che li ho visti ho pensato che sarebbero rimasti i miei migliori amici per il resto della mia vita. 13.36 All'ennesima testimonianza d'amore e ispirazione da parte soprattutto delle ragazzine, Lea risponde: "Sento tutta la responsabilità di questa notorietà IO cerco di condividere con i miei fans quella che davvero sono, che spesso non esce dai giornali. Io invece sono e resto con i piedi per terra, legata alla mia famiglia e ci tengo che i miei fans lo sentano. Spesso dai giornali questo non esce". 13.34 Cosa si prova ad essere un personaggio così amato? "Tanta gratitudine". 13.32 Quale altro personaggio ti sarebbe piaciuto interpretare in Glee: "Uhmmm, penso Quinn". 13.30 Prima di iniziare a lavorare in Glee non avrei mai immaginato potesse avere tanto successo. Per me ovviamente è una benedizione. 13.28 Cosa consigli per non smettere mai di sognare? "Nel mio libro ci sono tante parti su come essere carichi e focalizzati sul futuro, il mio primo suggerimento è leggere il mio libro". Questa risposta non mi è piaciuta. 13.27 Secondo album? "Per il secondo sto ancora pensando a quale taglio dare, a quale sound ispirarmi". 13.24 Ragazzine in delirio per lei. Quale l'argomento del suo prossimo libro? "Sto lavorando adesso e mi sto divertendo un sacco a scriverlo. Uscirà nel 2015, all'inizio credo; sarà uan specie di continuazione, ma molto più interattivo rispetto al primo e penso vi divertirete molto a leggerlo". 003_Lea-Michele_M&G_GFF201413.22 Come vedi il tuo futuro lavorativo tra 20 anni: "Avrò 47 anni. Io amo lavorare in tv, esibirmi dal vivo lavorare a Broadway la mia speranza è di continuare a fare esattamente quello che faccio ora". 13.21 "E' stato bellissimo girare e baciare Ashton Kutcher" dice Lea a chi le chiede di New Year's Eve, di qualche anno fa. 13.20 Ti piace l'Italia: "Amo l'Italia! Questo è uno dei viaggi più belli che abbia mai fatto. I miei parenti hanno origini italiane, ma questo è uno dei miei momenti migliori". 13.17 La tua ispirazione per il primo disco, Louder: "Mi hanno ispirato tante cose. Tutto quello che c'è è la mia vita che condivido con voi". 13.16 C'è qualche episodio divertente successo sul set che vuoi condividere con noi? "Ce ne sarebbero tantissimi da raccontare perché ogni giorno succede una cosa nuova. Le cose più carine succedono quando lavoriamo fino a tardi la sera: si sa, quando si è stanchi succedono le cose più simpatiche". 13.13 Ti hanno cambiata questi anni? "Certo che mi hanno cambiato. Mi hanno fatto crescere professionalmente. Glee mi ha fatto crescere perché ormai ho conquistato una famiglia". 13.08 E' arrivata, saluta tutti e si sottopone subito alle domande dei ragazzi. L'artista dichiara di avere difficoltà a interpretare Rihanna, che se lei e Rachel dovessero cantare insieme canterebbero "Don't rain on my parade". 12.33 E mentre in Sala i ragazzi cantano le sue hit, la Michele continua a twittare scatti del suo viaggio verso Giffoni. In barca tra Amalfi ed Atrani.

 12.27 Atmosfera calda nella sala Sordi, dove risuona già la voce della Michele con "Don't Rain on My Parade", uno dei cavalli di battaglia della Streisand, mito e modello per la Rachel Berry di Glee. In realtà la sua voce risuona per tutta la cittadella visto che ormai oggi qui è un unico grande tappeto in attesa di Lea.

12.06 Pochi minuti all'inizio del Meet&Greet con Lea Michele nella sala Sordi della Cittadella del Cinema.

Lea Michele al Giffoni 2014: Gleeffoni day al Festival


002_Lea-Michele_M&G_GFF2014

UPDATE: arriva anche un tweet dedicato al Giffoni Film Festival da Lea Michele, ormai in viaggio - o quasi - per essere a Giffoni.

"Sono così eccitata per il Giffoni Film Festival oggi. Pronta! Non vedo l'ora di vedervi, ragazzi!"

 


E' il giorno di Lea Michele al Giffoni Film Festival 2014: l'attrice è attesa alla sala Sordi alle 12.00 per il Meet&Greet con i fans, quindi alle 16.00 incontro con la stampa e a seguire con i giurati. Intanto Lea si gode il sole e il mare di Capri: dopo gli scatti postati negli ultimi giorni, Lea si è dedicata anche al cibo, che ha messo in bella mostra sul suo profilo Twitter.

Ovviamente, stando a Capri non poteva che gustarsi una insalata caprese, con immancabile mozzarella di bufala campana. Ok, finito il momento gastronomico, torniamo alla Michele, che si fa immortalare anche il lato B dai/dal suoi/suo accompagnatori/i in barca. E l'aspettiamo a Giffoni.


 

Lea Michele al Giffoni 2014: 'blue carpet' al mare


In attesa di incontrare i ragazzi del Giffoni Film Festival, domani 20 luglio alla Cittadella del Cinema, Lea Michele si concede qualche giorno di vacanza in Costiera Amalfitana e posta gli scatti dalla sua giornata al mare. Sullo sfondo dei Faraglioni e dell'Isola dei Galli, la protagonista di Glee si mostra 'innamorata' dell'Italia, cui dedica kiss & hearts.


Chi sia con lei in barca non è dato saperlo: non si sa se l'attrice sia venuta accompagnata dal suo nuovo partner Matthew Paetz o se sia in Italia con un'amica, magari una di quelle che l'hanno accompagnata in Messico a fine giugno.


Comunque sia, Lea sembra davvero entusiasta della sua prima volta nel nostro Paese, che l'ha accolta con entusiasmo fin dal suo arrivo a Napoli. Per ora ancora un po' di relax al mare della Costiera, poi domani, domenica 20, è il momento dell'incontro con i ragazzi della giuria del Giffoni Experience. E noi ci saremo.

Lea Michele al Giffoni 2014: partito il countdown


Oakley Learn To Ride-Surf In Cabo San Lucas

Il Giffoni Film Festival 2014 è iniziato e in attesa dei primi ospiti (tra cui PIF) si guarda già ai primi arrivi internazionali. A entusiasmare i giurati e il pubblico del Festival in questi primissimi giorni c'è sicuramente Lea Michele, star di Glee nel ruolo (anche inutile sottolinearlo) di Rachel Berry. La protagonista della serie Fox di Ryan Murphy sarà a Giffoni domenica 20 luglio ma nel frattempo fa sentire la propria 'voce' su Twitter mostrando tutto il suo entusiasmo per la sua prima volta in Italia.


Contenti che sia qui anche i 'gleeks', già pronti a invadere la Cittadella del Cinema che per il terzo anno consecutivo diventa, almeno per un giorno, 'gleeffoni'. Febbre anche per il blindatissimo Meet & Greet con la protagonista della serie, cui saranno ammessi solo coloro che sono riusciti a conquistare un posto in sala. Il programma della Michele a Giffoni prevede ovviamente anche l'incontro con le giurie, vero clou della sua giornata.   Per il momento la Michele si gode un po' d'Italia (anche se la foto risale alla sua vacanza messicana di fine giugno) prima delle 'fatiche' 'giffonesi'. Noi la aspettiamo in Cittadella.

 

Lea Michele al Giffoni Film Festival
Lea Michele al Giffoni Film Festival Lea Michele al Giffoni Film Festival Lea Michele al Giffoni Film Festival Lea Michele al Giffoni Film Festival Lea Michele al Giffoni Film Festival Lea Michele al Giffoni Film Festival Lea Michele al Giffoni Film Festival Lea Michele al Giffoni Film Festival Lea Michele al Giffoni Film Festival Lea Michele al Giffoni Film Festival Lea Michele al Giffoni Film Festival

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati