The Big Bang Theory 8, posticipata la produzione: gli attori principali sono ancora senza contratto

Jim Parsons, Kaley Cuoco, Johnny Galecki, Simon Helberg e Kunal Nayyar sono ancora senza contratto: le riprese dell'ottava stagione di The Big Bang Theory slittano

UPDATE 30/07: la produzione dell'ottava stagione di The Big Bang Theory, che sarebbe dovuta cominciare oggi, è slittata. Gli attori principali non hanno ancora rinnovato i contratti. Ad annunciarlo, in un comunicato, La Warner Bros., che produce lo show:

"Per via delle negoziazioni dei contratti in corso, la produzione dell'ottava stagione di The Big Bang Theory, che era stata inizialmente fissata per oggi, è slittata."

La produzione slitta a data da destinarsi: non appena i contratti saranno chiuso, si inizierà a girare la serie.

The Big Bang Theory 8, a rischio la premiere


A rischio la partenza dell'ottava stagione di The Big Bang Theory: la nuova stagione della sit-com più vista in America e trasmessa dalla Cbs dovrebbe partire il 22 settembre, ma ad oggi non sono ancora stati negoziati i contratti dei cinque attori protagonisti dello show, ovvero Kaley Cuoco (Penny), Jim Parsons (Sheldon), Johnny Galecki (Leonard), Simon Helberg (Wolowitz) e Kunal Nayyar (Raj).

The Big Bang Theory

Negli scorsi mesi la Cbs ha siglato un accordo con la Warner Bros. Tv, casa di produzione della sit-com, per realizzare altre tre stagioni della serie tv, al costo di quattro milioni di dollari ad episodio per i diritti di concessione. Dopo il rinnovo, però, non sono partite le negoziazioni per rinnovare i contratti dei cinque attori protagonisti, mentre Mayim Bialik e Melissa Rauch, interpreti di Amy e Bernadette, arrivate nel cast più tardi, hanno un contratto ancora in corso che permette loro di guadagnare sessanta mila dollari a puntata.

Al centro della questione c'è l'enorme successo dello show in tutto il mondo, che permetterebbe alla casa di produzione di guadagnare una cifra intorno ai tre miliardi di dollari: visto questo introito, i cinque attori chiedono un importante aumento dei loro compensi. In particolare, la Warner Bros. deve occuparsi di due diversi tipi di contratto: uno relativo alla Cuoco, Parsons e Galecki, da sempre considerati i tre protagonisti veri e propri della serie, ed uno che ha a che fare con Helberg e Nayyar.

I primi tre, nella settima stagione, hanno guadagnato 350 mila dollari a puntata, più una piccola parte dei profitti che arrivano dalla vendita dello show. Helberg, invece, ha ricevuto 125 mila dollari ad episodio e Nayyar 75 mila dollari. Se questi ultimi starebbero cercando di alzare i propri compensi su una cifra che non è dato sapere, pare che la Cuoco, Parsons e Galecki vogliano chiedere fino ad un milione di dollari ad episodio, raggiungendo così la cifra chiesta e ricevuta dai sei protagonisti di Friends per la decima ed ultima stagione. A guidare le trattative ci sarebbe Parsons, che ha ricevuto una nomination agli Emmy awards come Miglior attore protagonista di una comedy grazie all'interpretazione di Sheldon, sebbene la casa di produzione non voglia fare distinzioni tra lui e gli altri due attori protagonisti.

Le riprese dell'ottava stagione dovrebbero iniziare a fine mese, ma se le trattative non dovessero chiudersi a breve, c'è il rischio che l'ottava stagione di The Big Bang Theory (che andrà in onda nelle prime settimane il lunedì, permettendo alla Cbs di trasmettere il football in onda il giovedì) possa slittare. Sia la Cbs che la Warner Bros., però, sono fiduciosi, e pare che anche se le trattative dovessero spingersi fino a settembre, la premiere non dovrebbe essere compromessa. Intanto, il cast cerca di ottenere il proprio obiettivo prima possibile, ed i fan della serie tv sperano che non ci siano slittamenti.

[Via DeadlineHollywood]

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: