Millennium, conferenza stampa del nuovo talk show di Rai3: Anna Finocchiaro ospite nella prima puntata

Prima puntata domani martedì 15 luglio in prima serata

12.45 Finisce la conferenza.
12.42 Vianello su Floris: "Rai3, che fa parte della Rai, aveva trovato una soluzione editoriale pienamente condivisa con Floris".
12.41 Vianello precisa: "Abbiamo solo due programmi che fanno talk politici, Agorà e Ballarò".
12.41 Rai3 si oppone a La7? Vianello: "È La7 a opporsi a Rai3".
12.37 Vianello: "La7 perde più di noi. Noi siamo una rete generalista, completa, La7 ha deciso di puntare tutto sull'informazione. Noi perdiamo ascolti per la frammentazione dei canali, non per La7, che perde di più. La competizione con La7 non esiste, la state creando voi. Non è un nostro competitor diretto, lo sarà il martedì sera".
12.36 Vianello nota che Chi l'ha visto vanta tantissimi tentativi di imitazione e che nonostante ciò "rompe il televisore".
12.30 Domanda su Colò e Lucarelli per Vianello: "Rai3 è la terza rete italiana (a chiusura del 2013), fa molti prodotti endogeni, a basso costo. Quella di Floris è una perdita. Perdiamo ascolto? Tutte le reti generaliste perdono ascolto per la frammentazione dell'offerta. Il pubblico di Rai3 è curioso, va a vedere e a cercare i canali tematici. Abbiamo il segno meno, ma tutti lo hanno. Il daytime di Rai3 è tornato al segno più nella stagione 2013-2014, abbiamo invertito la tendenza. Nel prime time abbiamo una perdita; noi dobbiamo sperimentare, ce lo possiamo permettere perché abbiamo tanti prodotti di prime time di lunga serialità molto forti: Fazio, Report, Presadiretta, Ballarò, Chi l'ha visto, Ulisse sono marchi molto forti, sono la nostra cassaforte degli ascolti. Nell'ultimo anno c'è stato una bolla sull'informazione: Ballarò ha perso 3 punti di share".
12.30 Aprile: “Finocchiaro è anche una donna con un lungo corso politico, che si ritrova a confrontarsi con la 33enne Boschi”.
12.28 Margonari: “Noi vogliamo che il primo ospite sia protagonista. La Finocchiaro è la relatrice della riforma sul Senato”.
12.27 Vianello: "Io e Floris siamo amici, ci siamo messaggiati".
12.23 Vianello: "Non abbiamo fatto previsioni specifiche di ascolti. L'obiettivo è fare informazione su Rai3 d'estate. E sperimentare, innovare, fare qualcosa di diverso".
12.20 Commento su Floris di Vianello: "Giovanni è stato un pezzo fortissimo della rete per 12 anni. È una perdita importante per la rete, che però ha fatto di tutto per trattenerlo, a livello editoriale. C'era totale volontà di condividere i suoi obiettivi. Alla fine ha scelto di andare alla concorrenza. Per noi ora si apre una strada nuova. È il momento di fare scelte giuste, l'anno prossimo saremo ampiamente competitivi. Giovanni sarà in onda martedì sera, vinca il migliore".
12.18 Anversa spiega che gli spettatori per partecipare al sondaggio live devono iscriversi ad una pagina.
12.17 Sugli ospiti tutti confermano che "non ci poniamo limiti".
12.16 Aprile: "Ognuna si vestirà nel modo che più le somiglia, non aspettatevi sorprese". Ed ancora: Sto facendo l'Erasmus, vengo dalla carta stampata. Il mio principale obiettivo è non fare figuracce e non deludere chi crede in me".
12.15 Ceran su Ballarò: "È già un grande onore avere 7 prime serate a 27 anni".
12.13 A Ballarò conduzione a più persone? Vianello: “In questo momento tutte le ipotesi sono aperte, ma nessuna è concreta. Penso a tutto e al contrario di tutto. Sostituire Floris è un'impresa complessa".
12.10 Domande dei giornalisti. Ceran: "Gli studi saranno di fatto due, uno a Roma, uno in esterna con Elisabetta. Gli ospiti politici saranno pochi per nostra scelta". Margorani: "Il primo ospite intervistato poi va via". Non per sempre, purtroppo. Ceran condurrà Ballarò? Vianello: "Stiamo valutando, tutte le ipotesi sono aperte, sono questioni che sono nella mia testa e dei miei collaboratori. Faremo la scelta migliore. Non voglio caricare Mia, Elisabetta, Marianna di alcuna responsabilità. La scelta sarà indipendente da Millenium. Tutti i nomi sono sbagliati o non esistono. Di sicuro non condurrò io Ballarò".
12.07 Novità 'Montecitorio lido': un politico va in spiaggia e intervista i bagnanti.
12.06 Nella prima puntata ‘il cattivo’ di turno sarà un imprenditore che ha delocalizzato, con orgoglio, negli Stati Uniti. La Ceran precisa che il cattivo non sarà mai un opinionista ma la voce che noi non vorremmo ascoltare. Insomma, niente Sgarbi.
12.02 Presente anche Giovanni Anversa: “Noi faremo i sondaggi in diretta. Testeremo il parere di chi ci sta seguendo. In studio ci saranno anche dei ‘twitteristi’. La caratteristica innovativa del programma è anche nella squadra interessante e fatta di tante persone diverse”.
12.00 Aprile: “Dietro i grandi fatti ci sono le persone
11.59 Margorani: “In esterna ci saranno ospiti, racconteremo la caduta concreta sul territorio della politica”. Il primo collegamento sarà da Porto Rotondo. Si parlerà di capitali arabi e della difficoltà della Sardegna di ripartire.
11.59 Ceran: “Avrò un registro più tradizionale, più politico. Faremo un lavoro di setaccio, cercheremo di incalzare i politici in maniera stringente. Apriamo con un’intervista a tre. Io sono più sull’attualità politica, Elisabetta sarà in collegamento esterno, Marianna cercherà il lato più umano”.

Il primo ospite sarà Anna Finocchiaro.

11.57 La Ceran viene accusata da alcuni colleghi di aver fatto una gaffe autodefinendosi la più giovane tra le tre conduttrici.

11.55 Viene mostrata la sigla di apertura del programma, la stessa di House of Cards.
11.54 Vianello ironizza sulla Ceran, che è nata in Germania e quindi è in festa per il trionfo mondiale. Poi definisce “antropologa” la Aprile. Sulla Margonari dice che la Berlinguer ultimamente l’ha valorizzata.

La sfida è vedere come funziona la conduzione a tre.

11.51 Il direttore di rete Vianello: "Ce l'abbiamo fatta a non andare in vacanza". Saranno 7 le puntate.

Lanciamo tre giornaiste; per la prima volta conduranno, anche se insieme.

millen

Tra pochi minuti inizierà nella sede Rai di Viale Mazzini in Roma la conferenza stampa di presentazione di Millennium (il titolo allude alla saga dello scrittore Stieg Larsson), il nuovo talk show di Rai3. A condurlo saranno Mia Ceran, Elisabetta Margonari e Marianna Aprile a partire da domani, martedì 15 luglio, in prima serata. La prima è il volto di Agorà (si occupa del moviolone, in passato ha lavorato a La7), la seconda è una giornalista del Tg3, la terza di Oggi.

TvBlog darà conto in diretta delle dichiarazioni dei presenti e delle domande dei giornalisti.

Per il momento si sa che ogni puntata sarà aperta da un'intervista “a tre” (in3vista) a un personaggio chiave del momento politico, che dovrà fare i conti con le domande incrociate e i diversi registri delle tre giornaliste, ognuna con una sua linea di racconto tra presente, passato e futuro. Oltre a servizi e ad approfondimenti, è previsto il collegamento con la Margonari da un set esterno (luoghi di vacanza simbolo dell'Italia) e il sondaggio live dell'istituto Ixè di Roberto Weber.

Il regista del programma, firmato da Riccardo Zambon, Emiliano Errico, Carla Mellidi e Silvina Perez, è Andrea Dorigo.

  • shares
  • Mail