Game of Thrones supera I Soprano: è la serie tv più vista della Hbo

Game of Thrones è òa serie tv più vista della Hbo, con una media di 18,4 milioni di telespettatori, superando la quarta stagione de I Soprano, vista da 18,2 milioni di persone. Un successo confermato dall'arrivo del corso di Dothraki, la lingua parlata da Khal Drogo e sentita durante la serie tv

Dopo aver superato sè stessa con nuovi record d'ascolto durante la quarta stagione, Game of Thrones è diventata la serie tv più vista di sempre della Hbo, superando I Soprano, altra serie cult che deteneva il primato. Un traguardo raggiunto grazie ai numeri della quarta stagione, che hanno confermato la popolarità della serie tv in America.

La quarta stagione di Game of Thrones, di cui sono andati in onda otto episodi, è stata vista da una media di 18,4 milioni di telespettatori, contro i 18,2 milioni della quarta stagione de I Soprano, andata in onda nel 2002. I numeri tengono conto sia degli ascolti della messa in onda live degli episodi, delle repliche settimanali, delle registrazioni Dvr e delle visioni sul servizio streaming Hbo Go, che aumentano così la quantità di telespettatori che seguono la saga tratta dai libri di George R.R. Martin.

Game of Thrones

Certo, rispetto al 2002 lo scenario è cambiato, e Game of Thrones può usufruire di un buzz tramite social network che rende l'attesa per la serie ancora più alta. A questo si aggiungano le interviste al cast, i video ufficiali e non che in breve tempo possono diventare virali, gli spoiler che arrivano da chi ha già letto i libri: con un'attenzione del genere, Game of Thrones non ha potuto far altro che crescere nei suoi ascolti, passando dagli oltre nove milioni di media (tra repliche e registrazioni) della prima stagione ai 14,4 milioni della terza.

Non è una notizia sorprendente per la Hbo, che ha rinnovato lo show per una quinta e sesta stagione, e che quindi crede nella serie, non solo record d'ascolti in tv ma anche tra le più piratate su internet. Che Game of Thrones sia diventato un fenomeno mondiale, lo dimostrano anche tutte le attività di contorno alla serie tv, tra libri, gadget e parodie che confermano il successo della serie. Tra queste, è recente l'annuncio della formazione di un corso per imparare il Dothraki, lingua della tribù capitanata da Khal Drogo (Jason Momoa).

David J. Peterson, colui che ha creato il linguaggio per la serie tv, ha scritto il libro "Living Language Dothraki: A Conversational Language Course Based on the Hit Original Hbo Series Game of Thrones", in uscita in America ad ottobre e che non conterrà solo il vocabolario del linguaggio, composto da più di cinquecento parole, ma anche le regole grammaticali e di pronuncia per poter conservare con i propri amici in un Dothraki scorrevole e corretto.

"Come un corso tradizionale, si potranno imparare vocaboli, la grammatica, la pronuncia ed anche note culturali", dice una nota. "Per esempio, siccome i cavalli sono centrali nella cultura Dothraki, molte frasi derivano dal linguaggio equestre. Qualsiasi cosa facciate, non chiamate mai un guerriero Dothraki 'ifak' (uomo che cammina): l'insulto definitivo dal momento che implica che non possa più cavalcare".

A dare prestigio al corso, il fatto che sarà scritto da colui che ha collaborato con la serie tv per scrivere i dialoghi in lingua Dothraki. "Sono entusiasta di lavorare con Living Language per produrre il primo testo Dothraki ufficiale", ha detto Peterson. "Il libro vi porterà da arakh a zhavvorsa in men che non si dica, e la parte audio vi aiuterà nella pronuncia. Spesso mi chiedono 'Quando uscirà una guida Dothraki?'. La risposta è, grazie a Living Language, me nem nesa! Che significa... 'ad ottobre'? Non ne sono sicuro; non ho ancora iniziato il corso, dopo tutto".

Oltre al libro, sarà possibile imparare il Dothraki con un cd, un corso online ed un'app. Insomma, il Dothraki come il klingon di Star Trek.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: