Senna, 20 anni dopo: gli speciali in tv nell'anniversario della morte

Mentre in Brasile si celebrano commemorazioni ufficiali, la tv italiana ripercorre la carriera del mito della F1 con omaggi e programmi speciali.

Il 1° maggio 1994, nella curva del Tamburello del circuito di Imola, moriva Ayrton Senna, uno dei più grandi campioni che la F1 ricordi.

A vent'anni esatti dalla sua scomparsa, mentre il Brasile lo ricorda con commemorazioni ufficiali e i colleghi di Autoblog lo celebrano con i video di 5 sue gare imperdibili, noi diamo un'occhiata agli omaggi che la tv italiana offre in questo (ancora doloroso) anniversario.

In prima fila troviamo Sky e Mediaset, mentre la Rai ha giusto un pensiero per i vent'anni senza Ayrton.

Partiamo da Sky che dedica a Senna una programmazione speciale 24/24h su Sky Sport F1 HD al via oggi, 1° maggio, e che si concluderà solo domenica 4. Il canale dedicato alla Formula 1 propone interviste esclusive, approfondimenti e anche dei live per ripercorrerne le 'gesta', le gare, la carriera e tornare sulle cause della sua morte.

Si parte esattamente da dove tutto è finito, ovvero dal Circuito di Imola dove oggi alle 14.00 in diretta Carlo Vanzini e Fabio Tavelli, in compagnia Leo Turrini, ripercorreranno nella track walk i momenti dell'ultima gara di Senna, schiantatosi con la sua Williams contro il muretto del Tamburello. A ricordarlo i servizi dell'epoca e le testimonianze di amici e parenti, come la sorella Viviane Senna, o i colleghi David Coulthard, Felipe Massa, Johnny Herbert e Martin Brundle.
Alle 14.45 Federica Masolin sarà in studio per lo speciale Race Anatomy dedicato alla carriera di Ayrton, con le analisi e i commenti di Giovanni Bruno in diretta, Alberto Antonini di Autosprint e Leo Turrini tra gli ospiti. Alle 15.30 si continua con mezz'ora dedicata alle domande che arriveranno via Twitter. Anche l'appuntamento con Ultimo giro è tutto dedicato al ricordo di Senna, così come High Tech, dalle 16.00 con Fabiano Vandone che ci riporta a bordo delle auto guidate nel corso della sua carriera dal pilota brasiliano.
Tutto il resto della programmazione sarà 'targato' Speciale Senna, con estratti dei suoi GP e delle sue vittorie.
Si proseguirà poi nei giorni successivi, con clip a rotazione e repliche dei principali appuntamenti dedicati al grande campione.

Ayrton Senna

Sempre stasera, alle 20.30, su Rai Sport 1 speciale 'Dedicato a...', tutto su Senna. La settimana scorsa ci aveva pensato Tv7 del Tg1 a omaggiare il campione con i ricordi di Cesare Fiorio, ex direttore sportivo della Ferrari, e di Angelo Orsi, l'amico che con una foto ha svelato il mistero della morte. E li vediamo in basso.

Mediaset, invece, ha inaugurato il suo omaggio lunedì 28 con il docufilm Senna, trasmesso in prime time su Italia 1 e da cui abbiamo tratto le immagini del video di apertura, che raccontano di un GP che non si sarebbe dovuto disputare, dopo l'incredibile incidente di Barrichello nelle prove, la morte nelle qualifiche di Ratzenberger e l'incidente in partenza che vede i frammenti delle vetture coinvolte volare in tribuna e ferire degli spettatori. Mezz'ora dopo, lo schianto di Senna alla Curva del Tamburello. E questa è tutta un'altra storia.

Torniamo agli omaggi. Sempre Italia 1 domani, venerdì 2 maggio, alle 00.20 trasmetterà “Ayrton per sempre”, uno speciale a cura di Sportmediaset, con il direttore Claudio Brachino alla conduzione di questo appuntamento che ricorda "l’uomo Ayrton e il pilota Senna", con la partecipazione in studio di Massimo Fini, Guido Meda e Giorgio Terruzzi.

L'unica consolazione possibile è che dopo quell'incidente la F1 ha cercato davvero di garantire la sicurezza dei suoi piloti e del pubblico. Quel giorno, però, lo spettacolo non doveva andare avanti...

  • shares
  • +1
  • Mail