Beautiful tagliato per il Grande Fratello, i fan della soap insorgono

Per far posto alla striscia quotidiana del reality, la soap subisce dei tagli sgradevoli che non piacciono ai telespettatori.

Pochi giorni fa Beautiful ha compiuto 27 anni di messa in onda, rivelandosi nonostante il trascorrere del tempo una delle soap opera più viste al mondo, Italia compresa. Da noi, ogni pomeriggio, le vicende delle famiglie Forrester e Logan tengono incollati alla tv oltre 4 milioni di telespettatori, una vera e propria risorsa per Canale 5 e per Mediaset, risorsa che però, in questi ultimi giorni, lamenta il cattivo trattamento ricevuto.

La colpa è della tredicesima edizione del Grande Fratello, in particolar modo della breve striscia quotidiana che Mediaset ha deciso di mandare in onda tra Beautiful e Centovetrine e che, per forza di cose, obbliga al taglio di qualche minuto della soap americana. Un danno non da poco, se considerate che le puntate sono strutturate in modo tale da terminare solitamente con un colpo di scena o comunque con un aggancio spesso indispensabile per la puntata successiva.

In rete, e soprattutto su Twitter, le proteste degli affezionati telespettatori di Beautiful si sprecano. Gli amici di Twittamibeautiful, il fenomeno social della soap di cui anche noi ci siamo occupati in passato, si sono subito fatti portavoce dei malumori dei fan con una lettera aperta indirizzata a Mediaset che spiega il 'fattaccio':

Il pubblico di Beautiful, la soap quasi trentennale che supera i 4 milioni di telespettatori ogni giorno, si sente vittima di una notevole mancanza di rispetto. In breve, da quando è iniziato il (fallimentare?) Grande Fratello 13, Mediaset opera tagli alla soap, privando il pubblico di alcuni minuti di visione ogni giorno nonché della soppressione di un episodio, creando grossi fastidi e rendendo sgradevole la visione.
L’apoteosi del caos, poi, avviene il sabato: la mossa di Mediaset è sfruttare il vastissimo pubblico della soap per trainarlo su Amici. Benissimo. Ma almeno venisse fatto con i modi giusti. Cosa accade? Semplice! Pochi minuti di girato intervallati da lunghissimi e ripetuti stacchi pubblicitari che ottengono, a nostro modesto parere, un effetto contrario al “traino”: molti si stufano e cambiano canale. Riteniamo che l’affezionato pubblico della soap dovrebbe essere trattato in modo più rispettoso. Siamo telespettatori che vorrebbero solo godersi i quotidiani 20 minuti di svago offerti da Beautiful quotidianamente, ma, con la assurda e scellerata gestione degli spazi pubblicitari e dei tagli per i momenti dedicati al GF, l’azienda Mediaset rende palese che le priorità non sono quelle di tenere legato il pubblico, ma di fare i propri interessi senza badare alle conseguenze.
Se anche voi la pensate come noi aiutateci a diffondere questo post tramite l’hashtag #NoAlTaglioDiBeautiful o mandate una mail di protesta a Mediaset.

beautiful-cast


Mediaset, cercando forse anche di risollevare le sorti di un reality che al lunedì sera ha spesso meno spettatori di quanti ne abbia Beautiful ogni pomeriggio, sta quindi scontentando una parte importante del suo pubblico, che non ci sta a restare sotto silenzio. Cosa che peraltro è avvenuta anche in passato, con le precedenti edizioni del Grande Fratello. In quei casi, la maggior parte delle volte, si era posto rimedio mandando la soap anche nelle festività, natalizie o estive, per recuperare gli episodi persi e accorciare il distacco dalla programmazione americana.

Il problema, a questo punto, non è però più di recupero di uno o più episodi persi, quanto garantire ai telespettatori una buona fruizione della soap opera durante il pomeriggio. Mediaset prenderà in considerazione le protestre dei fan? Non sarebbe meglio, a questo punto, scegliere un'altra collocazione per la striscia quotidiana del reality che non obblighi a dei tagli impietosi? Vedremo se questa volta i telespettatori saranno accontentati.

Vota l'articolo:
4.01 su 5.00 basato su 171 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO