Ambra Angiolini vince il David di Donatello

Ambra Angiolini a Non è la RAIAmbra Angiolini ha vinto il David di Donatello (un David nel segno di Tornatore) come miglior attrice non protagonista (ex aequo con Angela Finocchiaro) per la sua performance in Saturno Contro di Ferzan Ozpetek.

Chi l'avrebbe mai detto? Chi avrebbe scommesso su quella ragazzetta tele-comandata da un lungimirantissimo Boncompagni? Con questo riconoscimento, Ambra mette a tacere, almeno in parte, tutte le voci che l'hanno investita da quando ha fatto la comparsa nelle italiche abitazioni, allora lolita-girl a Non è la RAI, fino a quando ha fatto il grande salto cinematografico grazie al regista italo-turco.

A suo tempo, la difendemmo trovando consensi fra i nostri lettori.
Personalmente, pur non condividendo l'assegnazione di un premio così importante a una non-attrice (anche se a ben guardare, il panorama del cinema italiano è desolante, checché ne dicano i registi con i loro scudi levatisi contro le giuste esternazioni di Tarantino), credo che questo sia uno dei passaggi televisione-cinema più "onesti" di tutti quelli che, inopinatamente, continuano a proporci.

E continuo a ritenere Ambra Angiolini uno dei fenomeni più interessanti del mondo dello spettacolo e della televisione, dotata di quella presenza, quella prontezza, quella pacatezza che sono utili e auspicabili per fare una buona televisione.
La signorina resta ampiamente sottovalutata e sottosfruttata.

  • shares
  • +1
  • Mail
111 commenti Aggiorna
Ordina: