Le nostre Ugly Betty? Qualcosa mi sfugge...

Ugly BettySo di non essere Einstein, ma non ho nemmeno un quoziente intellettivo così basso. Nei quesiti di logica poi me la sono sempre cavata egregiamente, ma in questo caso c'è qualcosa che davvero mi sfugge, ossia il criterio di scelta delle candidate al titolo di Ugly Betty della nostra tv.
Non capisco, non ce la faccio proprio. Cerco di trovare un nesso, un qualsiasi collegamento tra Teresa Mannino e Lorena Bianchetti, tra Imma Di Ninni e Alessandra Sardoni, tra Debora Villa e Serena Garitta, tra tutte le candidate e Betty, ma mi risulta impossibile. Cos'hanno in comune tra loro e - soprattutto - con la brutta segretaria del telefilm? Niente.
Nel calderone proposto da TgCom ci sono: una presentatrice amata (pare) dalla Chiesa, una giornalista, due vincitrici di reality e due comiche. Certo, non saranno tutte delle avvenenti modelle, ma da qui a paragonarle ad un personaggio il cui soprannome è "cozza", mi pare ce ne voglia.
Essere "una Ugly Betty" poi non significa essere semplicemente cozza. E' essere una "sfigata", vestirsi in modo alieno, comportarsi in modo goffo...caratteristiche senza le quali il personaggio della serie tv non avrebbe "bucato" lo schermo in questo modo.

Stendendo un velo pietoso sulla frase "La cinquina che ti propone il Tgcom è fatta da nuove leve" (dopo infatti ne vengono elencate sei), propongo a voi lettori un "controsondaggio": chi avreste candidato al ruolo di Ugly Betty della nostra tv?

  • shares
  • +1
  • Mail
45 commenti Aggiorna
Ordina: