Massimiliano Ossini rinuncia (?!?) a Stasera mi butto

massimiliano ossiniPiù che un colpo di sole... un colpo di testa di quelli che fanno perdere i sensi. Uno, quantomeno se da grande vuole fare il conduttore, sogna per una vita intera la prima serata. Nel caso di Massimiliano Ossini, invece, pare che le ambizioni vadano controsenso. Perché lui rinuncia al primo grande show della sua carriera su Raiuno, se omettiamo la vittoria riportata a Notti sul Ghiaccio, per continuare a coltivare il suo orticello a Linea Verde:

"Nuovi, cogenti impegni professionali legati al programma 'Linea Verde' necessitano, anche per l'edizione estiva, di alcune settimane di registrazioni e interviste nelle varie regioni d'Italia e in alcuni paesi extraeuropei".

Sono parole dello stesso Ossini, impegnato in questi giorni negli Stati Uniti con le registrazioni di alcune puntate speciali di Linea Verde Estate, che spiegano i motivi che lo hanno portato a rinunciare alla conduzione del programma Stasera mi butto dal Garda, al via dal 26 giugno su Raiuno.

"In particolare il prolungamento delle registrazioni in Canada e Stati Uniti e il tempo necessario per svolgere utilmente l'incarico ricevuto, mi hanno indotto, sebbene a malincuore, a rinunciare a condurre il programma insieme a Caterina Balivo. Già da qualche settimana avevo riservatamente partecipato questa mia decisione al direttore di Raiuno, Fabrizio Del Noce e alla produzione, che ringrazio per la fiducia riposta nei miei confronti".

In realtà, si era già percepito il sentore di cambiamenti in vista in un collegamento de La Vita in diretta, che vedeva protagonista la stessa Caterina Balivo. Quest'ultima, infatti, lanciava un appello al futuro collega dicendogli di tornare presto dal Canada, perché aveva bisogno di lui.
Forse Ossini avrà preferito evitare passi falsi e tenersi ben stretta la sua trasmissione routinaria, che nel prossimo inverno uno scaltro sostituto avrebbe potuto strappargli via. Ma va detto che un varietà in prime time sull'ammiraglia della tv di stato non capita in sorte tutti i giorni e può essere un insostituibile trampolino di lancio per una vera consacrazione artistica.
Se vogliamo non credere, invece, alla buona fede delle sue dichiarazioni, sentire puzza di bruciato è d'obbligo. Magari i due conduttori sarebbero stati troppo simili sul palco e la loro flemma comune avrebbe nuociuto al clima goliardico dello show estivo. Che si preferisca puntare su un unico volto istituzionale e alle prime armi come la Balivo affiancandole, magari, un comico più a suo agio sulla scena come Nino Frassica o Gabriele Cirilli?

  • shares
  • +1
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: