Masterchef 3: la conferenza stampa in diretta su TvBlog

Masterchef 3: tutti gli aggiornamenti in diretta dalla conferenza stampa di presentazione del talent culinario targato SkyUno.

13.40 La conferenza stampa è terminata.

13.37 Carlo Cracco:

Noi non siamo delle star, siamo dei cuochi che lavorano anche in televisione. Bastianich è baciato dalla fortuna perché non è un cuoco ma lo diventerà, ne sono certo, e sarà anche più bravo di noi.

Joe Bastianich:

Eh sì, volevo fare il cuoco anche io, *bestemmia in rima*.


13.35 Ma ci sono anche i furbetti dei fornelli?

Carlo Cracco:

I concorrenti arrivano molto più preparati alle telecamere oggi rispetto a quelli della prima edizione. Il punto è che, comunque, se il piatto non è buono, vai a casa.

Joe Bastianich:

Sì, il cibo è il protagonista principale quindi sono d'accordo con Cracco: Masterchef è prima di tutto una gara di cucina.

13.32 Bastianich informa: seguirà live ogni puntata di Masterchef 3 su Twitter! Nel frattempo Cracco spera di riuscire a superare George Clooney e Brad Pitt nelle classifiche di avvenenza maschile.

13.30 Ci saranno moltissimi ospiti speciali, tipo: Virginio Massari nell'ambito della pasticceria. Crippa del ristorante Piazza Duomo di Alba.

13.27 Scrosati ha dei progetti per Masterchef Italia:

Al momento Masterchef Italia non è in onda in altri Paesi ma ci stiamo lavorando. Sarebbe la prima volta che un prodotto italiana di questo tipo viene mandato in onda all'estero, ma ci stiamo lavorando.

13.25 Vedremo la finale anche su Cielo? Scrosati:

No, è un'esclusiva per gli abbonati. Gli ultimi dieci minuti del programma, quando verrà eletto il vincitore, saranno però in diretta. Così ci sono meno possibilità di fuga di notizie.

13.22 Bruno Barbieri non ha dubbi:

Vincere Masterchef è garanzia di successo: Spyros ha fatto un programma tutto suo e altri libri di ricette.

Secondo Cracco, invece, dipende:

E' sicuramente un mondo che ti si apre, poi sta al vincitore decidere se far diventare la passione per la cucina la propria strada principale, oppure lasciarla come hobby personale.

Joe Bastianich sposta l'attenzione:

La storia più interessante non è quella dei vincitori, ma di quelli che non vincono. Anche a loro è cambiata la vita e sono andati a lavorare nel mondo del cibo. Questo è un fattore molto potente del format. A livello personale mi sono commosso molto: forse voglio anche io diventare uno chef.

13.20 Cosa si porta a casa il vincitore della terza edizione? Centomila euro in gettoni d'oro e l'opportunità di pubblicare un libro di ricette, come nelle precedenti edizioni.

13.18 Promo di Junior Mastrchef in onda prossimamente su SkyUno.

13.15 Carlo Cracco:

L'interazione tra noi giudici è buona, essere così diversi ma stare bene insieme fa sempre emergere la qualità di quello che poi vediamo. E' molto bello lavorare così. Era ora che arrivasse un programma così in Italia, l'hanno fatto in tutti i Paesi del mondo, Paesi che non hanno la nostra stessa tradizione culinaria. Il concetto di mangiare bene non è solamente per pochi ma per tanti.

13.13 Joe Bastianich:

Quest'annata è molto diversa dalla precedente: le vere star sono i concorrenti. A livello personale mi sto impegnando tantissimo a inventarmi una quantità notevole di parole nuove per la vostra lingua. La produzione di Masterchef ha avuto il coraggio di spezzare le regole.

13.11 Bruno Barbieri:

Quest'anno Mastechef racconta uno spaccato dell'Italia e ci siamo anche molto divertiti tutto. Siamo arrivati a un cinquanta e cinquanta: cioè abbiamo gente che cucina bene e allo stesso tempo riesce a essere personaggio. Attraverso questo programma inoltre la gente ha imparato a conoscere nuove materie prime, materie prime che magari la gente non era abituata a vedere nei mercati. E adesso le persone si ritrovano a cucinare di più e meglio.

13.06 Nuovo video che ci presenta un personaggione: Rosetta. Cioè questo è il suo nome in Lombardia, in Puglia si fa chiamare Maria Rosa. Per una serie di ragioni. "Sì, però puoi anche cucinare mentre parli, eh?", la incalza Bastianich. La signora si definisce: "Rosetta, la cuoca non perfetta" e io spero fortissimo che la prendano.

13.02 Ilaria Dallatana, amministratore delegato Magnolia:

Nel poco tempo che i concorrenti hanno a disposizione per preparare il loro piatto, si raccontano ai giudici. C'è un'umanità davvero variegata quest'anno. Quello che avete appena visto, è solo l'inizio. Ovviamente questo discorso si approfondirà di puntata in puntata. Il primo Masterchef ha portato un linguaggio un po' alieno alla televisione italiana ed è stato il lancio, il secondo è stato il consolidamento, questo sarà l'anno in cui si metterà in risalto l'emozione. Anche i giudici, progressivamente, si metteranno molto in gioco da questo punto di vista. C'è anche la zona bar, novità della terza edizione, dove vedrete siparietti sempre molto gustose tra i tre giudici.

12.58 Secondo video con qualche scena della prossima stagione. Bastianich sputa il suo assaggio del piatto di un concorrente e sottolinea: "Il calamaro fa un po' schifo".

12.55 Nils Hartmann:

Quest'anno sarà una gara ancora più seria, ma si riderà anche molto. Inoltre vedrete anche una prova all'estero: a Marrakash. Se questo prodotto si distingue da altri programmi simili è per la sua qualità fatta dalla gente che ci lavora. Si tratta di una squadra davvero fortissima.

12.51 Prende la parola Andrea Scrosati:

Sono passati cinque giorni da un termine di un programma che è diventato un fenomeno culturale. Non c'è alcun dubbio sul fatto che anche Masterchef lo sia. La sfida che abbiamo davanti è ogni volta quella di sfidare noi stessi perché l'unico riferimento che abbiamo è l'edizione dell'anno precedente. Per quanto riguarda X Factor 7 ci siamo presi dei rischi che però hanno portato risultati, lo stesso accadrà con Masterchef. La cosa molto intrigante del racconto è il fatto che i partecipanti delle precedenti edizioni avevano meno consapevolezza del luogo in cui stavano. Nella seconda edizione c'era una concorrente sola con una maggior consapevolezza. Ora la stessa consapevolezza ce l'hanno tutti e venti.

12.49 Dal video apprendiamo che quest'anno si sono presentati quindicimila aspiranti chef ai casting del talent culinario targato SkyUno.

12.46 Ci viene mostrato subito un video che riassume le due precedenti edizioni dello show. Benvenuti nella cucina di Masterchef!

Manca pochissimo all'inizio della conferenza stampa di presentazione della terza edizione di Masterchef in onda da domani, giovedì 19 dicembre 2013, nel primetime di SkyUno. Il programma promette di regalarci un cast multietnico composto da venti agguerritissimi concorrenti, esterne anche fuori dai confini italiani e ospiti internazionali. Il tutto sotto l'attenta osservazione del solito trio giudicante: Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich saranno di nuovo protagonisti di questa edizione. Per saperne di più, non perdetevi questo post con tutti gli aggiornamenti in diretta dalla conferenza stampa di Masterchef 3. Ah, e buon appetito!

Vota l'articolo:
4.02 su 5.00 basato su 45 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail