Victoria Cabello demolisce il Festival: «Spettacolo di dilettanti»

Victoria Cabello - Foto | © TM News

Victoria Cabello demolisce il Festival di Sanremo, tassello per tassello. E ora c'è solo da augurarsi una cosa: che per coerenza, il suo Quelli che il calcio non cavalchi la kermesse con ospitate. Le può lasciare tranquillamente a Rai1. Fa piacere, fra l'altro, che una che lavora per la Rai non si unisca al coro di chi cerca di trovare il buono e di salvar l'insalvabile.

In un'intervista pubblicata oggi dal Fatto quotidiano, la Cabello non risparmia niente e nessuno (i riferimenti sono, per naturali ragioni cronologiche, alla prima serata):

«Zero assoluto. Rispetto Celentano, merita i suoi spazi e libertà illimitata, ma quel palco è per le canzoni e i cantanti. Il suo intervento ha ammazzato la serata e falsato la gara. Ho visto uno spettacolo incredibile: i giurati che non votano, i microfoni che non funzionano, le vallette riciclate. Un anno di preparazione per cosa? Si ricordano che c'è un foglio chiamato scaletta?»


Foto | © TM News

E Victoria rincara:

«Stavolta il Festival ha dimostrato com'è la televisione italiana e cos'è il servizio pubblico: un insieme di robette fatte malissimo. [...] Dispiace per tante e brave persone che ci lavoravano, ma la sensazione è stata di guardare uno spettacolo di dilettanti. Tutto sbagliato, tutto vecchio, tutto terribilmente noioso».

Critiche spietate e dure, niente affatto dissimili da quelle che abbiamo riservato al Festival in questi primi due giorni. Ma se provengono da chi in Rai ci lavora, naturalmente, hanno tutto un altro sapore. E siccome Victoria il suo Festival l'ha fatto, non potranno dire - almeno a lei - che critica perché rosica.

  • shares
  • Mail
82 commenti Aggiorna
Ordina: