Festival di Sanremo 2012 - Per Noemi 'Sono solo parole'. Si riprenderà dal malore?


Innanzitutto auguriamo a Noemi una pronta guarigione. In quel lazzaretto che è diventato Sanremo 2012 anche lei non se la passa bene: dopo aver avuto un malore domenica ieri si è recata per la prima volta al pronto soccorso, pur non saltando le prove, e nella giornata di oggi si starebbe sottoponendo ad altri accertamenti.

Noemi, al secolo Veronica Scopelliti, è indubbiamente la vincitrice morale di X Factor 2, nell'edizione poi vinta da Matteo Beccucci. E dire che in quell'edizione la ragazza non arrivò neanche in finale: le fu preferito in semifinale Jury Magliolo, con la storica sentenza di Mara Maionchi "Elimino Noemi". Allora il pretesto fu che la cantante dai capelli rossi avrebbe già avuto la strada spianata fuori dal talent.

In fondo così è stato: dopo il singolo Briciole, arrivato in finale a Sanremo Lab senza convincere fino in fondo Baudo, il successo di Noemi è stato in progressiva ascesa, pur senza picchi clamorosi. Lei stessa lo ha dichiarato, senza sparlare dei colleghi, in un'intervista a Marco Molendini, che le faceva notare la sparizione di Valerio Scanu dopo Sanremo.

Noemi a Sanremo 2012
Noemi a Sanremo 2012
Noemi a Sanremo 2012
Noemi a Sanremo 2012
Noemi a Sanremo 2012
Noemi a Sanremo 2012

"Io non credo alla sfiammata di successo per poi sfiorire. Vasco insegna: è meglio una crescita lenta, con risultati costanti. Seguo una mia strada: ho preso il disco di platino con Sulla mia pelle, ho realizzato belle collaborazioni. Chissà dove arriverà".

Non a caso, colei "che odia tutti i cantanti" (titolo di un suo singolo) può vantare collaborazioni importanti, dal duetto con Fiorella Mannoia sulle note della bellissima L'amore si odia alla risposta di Vasco Rossi al suo appello: "se mi scrivi una canzone vengo a lavarti i piatti". Quella canzone è stata Vuoto a perdere, poi diventata colonna sonora del film Femmine contro maschi.

Noemi torna a Sanremo per la seconda volta, dopo X Factor: due anni fa, nell'anno di Scanu, presentava Per tutta la vita. Il suo nuovo brano è Sono solo parole, è stato scritto da Fabrizio Moro e tratta di incomunicabilità tra due persone che si vogliono bene.

A duettare giovedì con Noemi Sarah Jane Morris per To feel in love (Amars un po'), dall'album del '77 Io tu noi tutti di Lucio Battisti (a tal proposito è scoppiata una polemica con la vedova di Battisti, sempre gelosissima del suo repertorio, che non potendo bloccare l'esibizione le ha impedito di incidere il duetto).

Venerdì canterà la sua canzone con Gaetano Curreri degli Stadio, già co-autore di Vuoto a perdere con Vasco.

Testo Sono solo parole


Avere l'impressione di restare sempre al
Punto di partenza
E chiudere la porta per lasciare il mondo
Fuori dalla stanza
Considerare che sei la ragione per cui io
Vivo
Questo è o non è
Amore
Cercare un equilibrio che svanisce ogni
Volta che parliamo
E fingersi felici di una vita che non è come
Vogliamo
E poi lasciare che la nostalgia passi da sola
E prenderti le mani e dirti ancora
Sono solo parole
Sono solo parole
Sono solo parole le nostre
Sono solo parole
Sperare che domani arrivi in fretta e che
Svanisca ogni pensiero
Lasciare che lo scorrere del tempo renda
Tutto un po' più chiaro
Perché la nostra vita in fondo non è
Nient’altro che
Un attimo eterno un attimo
Tra me e te
Sono solo parole
Sono solo parole
Le nostre
Sono solo parole
Sono solo parole parole parole, parole
E ora penso che il tempo che ho passato
Con te
Ha cambiato per sempre ogni parte di me
Tu sei stanco di tutto e io non so cosa dire
Non troviamo il motivo neanche per litigare
Siamo troppo distanti distanti tra noi
Ma le sento un po’ mie le paure che hai
Vorrei stringerti forte e dirti che non è
Niente
Posso solo ripeterti ancora
Sono solo parole
Sono solo parole
Le nostre
Sono solo parole
Le nostre
Sono solo parole
Sono solo parole parole parole parole
Sono solo parole