Festival di Sanremo 2012 - La conferenza stampa

Festival di Sanremo 2012 - Conferenza stampa

Sanremo 2012. Si è appena conclusa la conferenza stampa di presentazione del Festival. Grande assente, come annunciato, Ivana Mrazova, ma c'erano Gianni Morandi, Rocco Papaleo e Gianmarco Mazzi, introdotti, naturalmente, dal Sindaco di Sanremo.

Mazzi è stato chiamato a rispondere sulla polemica sanremese - e ha rivendicato, comunque, di aver deciso di rivelare il contenuto dell'sms contro Celentano per sbloccare una situazione delciata. Poi ha parlato di Chiara Civello:

«Chiara Civello doveva venire a Sanremo l'anno di Pino Daniele, 2009, poi per ragioni esterne a noi decise di portare un'altra artista. La seguiamo da anni. E' una scommessa di quest'anno, uno di quegli artisti su cui esercitiamo maggiormente un lavoro di direzione artistica - come fu Gualazzi l'anno scorso.
E' chiaro che noi siamo cortesi con tutti gli artisti che incontriamo, ma abbiamo delle idee molto chiare su chi invitiamo.

Sulla questione della canzone già online, Mazzi ha cercato di dare una risposta altrettanto chiara come le idee di cui sopra, ma l'unica cosa che ha convinto è stata la dichiarazione finale:

«Se dovessi ancora occuparmi del Festival, metterò una clausola in cui diremo che, in caso di contenzioso, scegliamo sempre la soluzione più favorevole agli artisti».

Clausola pericolosa: perché la domanda successiva, un po' maliziosa, sarebbe: quali artisti? Proprio tutti?

Tg1 Sanremo A seguire, il Tg1 - che si è dimenticato la sentenza Eternit - ha organizzato una videochat online con il trio Morandi-Mazzi-Papaleo, coordinato da Vincenzo Mollica, che ha esordito con un gustoso fuori onda: «Non avendo pagato troppo certi artisti madonneschi, siamo ricchi: abbiamo anche qualche collarino (i microfoni, ndr)».

Fra le domande, Mollica chiede a Papaleo cosa pensi dello slogan di quest'anno. Che sarà Stiamo uniti.
Papaleo: «Mi sembra una minch#@ta. Riproporlo, intendo». Serio. E faceto.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: