Bruno Tonioli di Dancing with the Stars: «Canalis? Non ha le qualità per una carriera internazionale»

Elisabetta canalis nella seconda puntata di dancing with the stars
Bruno Tonioli, un nome che al primo colpo non vi dirà molto. Per ricordare chi è basta citare la battuta "la Canalis in orizzontale è bravissima".

Rinfrescata la memoria? E' il giudice di Dancing with the stars che ha stroncato Ely senza pietà, a livello globale, per il "disastro" della sua prima esibizione. Il suo nome denuncia le origini italiane - è ferrarese - ma ha lasciato il nostro Paese nel 1974 per sfondare come ballerino e coreografo tra Parigi e Londra.

Infatti è stato prima giudice di Strictly Come Dancing, la versione inglese di Ballando con le stelle, per poi approdare in quella americana.

Su Vanity Fair rafforza la sua inclemente stroncatura del fenomeno Canalis, dichiarando l'impossibilità della sua esportazione.

Elisabetta Canalis lava i piatti
Elisabetta Canalis lava i piatti
Elisabetta Canalis lava i piatti
Elisabetta Canalis lava i piatti
Elisabetta Canalis lava i piatti
Non che nel Paese d'origine, dopo essere stata rifiutata dal pubblico a Sanremo e nello show di Signorini, le restino possibilità:


"She didn't connect con il pubblico a casa. O ce l'hai o non ce l'hai. Le persone sono un po' come il vino: alcuni si esportano bene, altri si possono bere solo a casa. Non tutti hanno la qualità per una carriera internazionale come Sophia Loren o Monica Bellucci. Alcuni sapori vengono apprezzati solo nel Paese d'origine. Eh sì, forse è meglio se le Canalis se ne sta a casa".

A quanto pare anche la Carlucci ha iniziato a interessarsi a Tonioli:


"Due, tre settimane fa Milly ha cercato di contattarmi. Ma io sono sempre in giro. Nella tv italiana mi piacerebbe un guest spot, un'apparizione da ospite. Però non ho mai visto Ballando con le stelle, evito di guardare tutti gli spettacoli simili. Non guardo neanche me stesso. Mi aiuta a rimanere spontaneo".

  • shares
  • Mail
32 commenti Aggiorna
Ordina: