I Nuovi Mille - La prima puntata stasera su Rai2 (alle 0.30)

I nuovi mille
Come capita sempre quando ci sono programmi fuori "dall'ordinario", le reti scelgono una messa in onda oserei dire proibitiva. Non fa eccezione I Nuovi Mille, programma che partirà stasera su Rai2 alle 0.30 circa, per 10 puntate e che abbiamo presentato ieri. Oltre all'orario scomodo, I Nuovi Mille godrà purtroppo del traino non proprio fortissimo - salvo impensabili quanto improvvisi "picchi" d'ascolto - di Star Academy, del quale sarà trasmessa la semifinale.

Si tratta, come dicevamo, di una nuova rubrica sui giovani realizzata dalla Struttura Rai 150, diretta Giovanni Minoli: un viaggio alla scoperta delle storie di alcuni ragazzi, esempi positivi di partecipazione e coraggio, animati da ideali forti e valori profondi. L'idea alla base è quella di fare una sorta di "paragone" tra i giovani di ieri e di oggi. Molti dei protagonisti del Risorgimento erano giovani che si sono messi in gioco per inseguire un’idea. Ma oggi esistono ancora giovani disposti a impegnarsi con altrettanta tenacia?

Vediamo insieme il "menù" di questa prima puntata, per farci un'idea più chiara di quello che possiamo aspettarci da questo programma. La prima storia proposta sarà quella di Laura Tarantini, avvocato genovese: la più giovane legale impegnata nel Genoa Legal Forum. A titolo gratuito ha difeso alcuni giovani manifestanti del G8 dalle accuse di violenza. Non ci sarebbe riuscita se non avesse passato intere settimane a scandagliare al secondo migliaia di video girati da giovani videomaker durante i giorni del G8.

Da Genova alla Sicilia. Una ragazza di 27 anni, Letizia Maniaci, a Partinico imbraccia la telecamera per combattere la sua battaglia contro la mafia. E’ lei ad aver filmato, per la piccola tv locale siciliana, tutti gli arresti eccellenti diventando bersaglio di minacce ed intimidazioni da parte di Cosa nostra. Letizia non accenna nemmeno all’idea di arrendersi e alla paura ha sostituito la determinazione.

A Napoli invece, nel disastrato quartiere di Scampia, Rosario Esposito La Rossa è un ventiduenne testardo, fondatore di VO.DI.SCA, una piccola impresa culturale con la grande ambizione di coinvolgere i ragazzi del quartiere, sottraendoli alla strada, che con troppa facilità li condurrebbe nelle mani della Camorra. Un laboratorio teatrale, un campo di calcio, una piccola casa editrice per trasformare la via per l’inferno in un luogo dove sia possibile costruire un futuro.

In questa prima puntata anche il parere di Alberto Maria Banti, professore di storia a Pisa, e la testimonianza di un attore, Valerio Mastandrea, che ha fatto dell’impegno nel sociale una delle sue priorità.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: