Un amore e una vendetta: Montecristo rivive senza infamia nè lode, e regge il confronto con l'americano Revenge (ma non lo batte)

Un amore e una vendetta
"Un amore e una vendetta" in Italia, "Revenge" in America. Il romanzo di Dumas "Il Conte di Montecristo", quest'anno, è passato sia tra le mani degli sceneggiatori italiani che di quelli americani, tanto da ottenere due versioni televisive, riviste e adattate al contesto moderno. E così, eccoci con due serie tv dove la vendetta diventa il piatto (freddo) principale di una storia di intrighi, segreti e colpi di scena.

Non partiamo, però, col pregiudizio (a volte, ahimè, fondatissimo) che in America le serie siano ottime ed in Italia qualsiasi cosa vada in onda merita il patibolo. "Un amore e una vendetta", in effetti, regge il confronto con la "sorella" americana, anche se non mancano i difetti che caratterizzano da sempre la fiction italiana.

Emily e Lorenzo: due identità segrete


Se in "Revenge" protagonista del perfido piano contro le persone che le hanno rovinato la vita è una donna, interpretata da Emily Van Camp, nella fiction di Canale 5 al centro della vicenda c'è Alessandro Preziosi, nei panni di Lorenzo, facoltoso imprenditore giunto a Trieste per fare affari con Marco (Lorenzo Flaherty) ed Alberto (Ray Lovelock), padre di Laura (Anna Valle), futura sposa di Marco. In entrambe le serie, come nel libro di Dumas, a smuovere la trama è la doppia identità dei protagonisti: Emily in realtà è Amanda, figlia di un imprenditore caduto in una trappola finanziaria di quelli che considerava i suoi amici; Lorenzo è Andrea, ex fidanzato di Laura che Marco ha ucciso dieci anni prima insieme agli amici Luca e Paolo.

Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta Un amore e una vendetta Un amore e una vendetta Un amore e una vendetta

I due personaggi sono, ovviamente, il motore della storia, così come il loro piano contro le persone che, anni prima, li hanno traditi. Nella versione americana, però, al personaggio di Emily viene dato un tocco di grazia ed una spontaneità che celano una sete di vendetta inarrestabile. Preziosi, invece, carica Lorenzo di una rabbia poco repressa, fatta di sguardi glaciali (e la regia gioca molto sui primi piani dell'attore) e frase che sanno di sentenze definitive. Insomma, la fiction di Canale 5 corre, dandoci subito un profilo forte e spietato del protagonista.

La vendetta: relazioni strategiche ed intercettazioni


Ovviamente, la vendetta sta al centro della trama. Se in "Revenge", però, il piano di Emily è composto da tanti piccoli capitoli, rappresentati da una foto di gruppo che suo padre le ha lasciato e nella quale sono ritratte tutte le persone coinvolte nell'imboscata a lui tesa e che vengono "eliminate" puntata dopo puntata seguendo una sottile ma precisa rete di relazioni sia attuali che avute in passato dalla protagonista, in "Un amore e una vendetta", almeno nella prima puntata, si fa un grande uso delle intercettazioni. Sarà una tendenza italiana, fatto sta che Lorenzo, nello yacht in cui abita, ha messo insieme uno studio ipertecnologico attraverso il quale, dopo essere entrato in contatto coi personaggi principali, riesce e seguirne le tracce catturando ogni loro telefonata. Un piano semplice, che sfrutta la presunta ricchezza del personaggio, e che risolve molta fatica agli sceneggiatori nello sviluppo del piano che Lorenzo metterà in atto (come a dire, "sa già cosa faranno gli altri perchè ha intercettato le telefonate. Ora passiamo ad altro").

Il lusso, immancabile nella cornice degli Hamptons e di Trieste


Impossibile raccontare una storia come questa collocando i protagonisti nel ceto medio-basso. Perchè una storia di vendetta, per avere più spunti possibili nel suo racconto, deve avere a che fare anche con i soldi, con affari da concludere, truffe da portare a termine e conti correnti a cui puntare. Lorenzo, quindi, punta a distruggerli non solo fisicamente, ma anche eliminando il loro lusso ed al loro benessere. Ed i soldi c'entrano anche nel complicato piano di vendetta: più facile prendersela contro chi ti ha fatto male se il conto in banca è florido. Complice, nello sfruttare questo strumento, l'ambientazione: in "Revenge" sono gli Hamptons, la zona più prestigiosa per le vacanze di chi si abita a New York, nella nostra fiction è una splendida Trieste, che si fa ammirare anche senza gli yacht e le feste di gala.

L'amore: una questione solo italiana?


Non ci sono solo i soldi, però. Anche l'amore è al centro di una vendetta come si deve. Se in "Revenge", però, questo tema resta nello sfondo, alimentando una storyline secondaria rispetto al tema portante, in "Un amore e una vendetta" si capisce quanto sia importante fin dal titolo. La fiction italiana non riesce però a sfruttarlo bene, e rischia di approdare nella soap opera più di una volta, facendo perdere peso al thriller ed appeal all'intera trama.

Il cast: fresco in America, "casalingo" in Italia


Rispetto ad altre produzioni italiane, "Un amore e una vendetta" ha un buon cast, che regge bene i personaggi e dà loro la giusta intensità. Paragonato a "Revenge", però, notiamo un aspetto tipico della fiction nostrana: se in America si punta su un cast fresco, giovane, già noto al pubblico ma non famoso a livelli di una grande star, in Italia le solite "facce note" rappresentano una necessità della produzione di catturare gli spettatori puntando più sui volti che su altro. La Valle, Preziosi e Flaherty recitano bene la loro parte, senza particolari guizzi e svolgendo il loro compito, ma l'impressione è che siano stati scelti solo perchè piaccono al pubblico femminile. Una prova di ciò sta in alcune scene, con dialoghi poco originali e primi piani decisamente eccessivi, dove l'eccellenza dell'attore passa in secondo piano per lasciare spazio alla soap opera.

In conclusione


"Un amore e una vendetta" e "Revenge" puntano a due stili diversi, e sono due produzioni diverse: una è già conclusa e prevede otto puntate, l'altra deve conquistare il pubblico ed ottenere il rinnovo. E' ovvio che i ritmi siano diversi, così come l'uso di colpi di scena e dei personaggi. Possiamo dire, però, che "Un amore e una vendetta", per quanto sembri limitarsi ad una determinata fascia di pubblico femminile, parte con una buona premessa e la curiosità di scoprire cosa succederà nelle prossime puntate. E' proprio necessario, però, doversi ispirare ad un'opera già scritta per avere idee che possano reggere più di una serata?



Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta
Un amore e una vendetta

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: