L'affondamento del Laconia: il 2 ottobre su Canale 5

L'affondamento del Laconia
Come annunciano i promo da alcuni giorni, prossimamente ossia domenica 2 ottobre 2011 su Canale 5 andrà in onda il tv movie L'affondamento del Laconia di produzione anglo-tedesca, distribuito per il nostro Paese da Publispei. Tanti attori internazionali, due soli italiani, Ludovico Fremont (il Walter Masetti de "I Cesaroni") e Paolo Conticini.

Il film, che ricostruisce una storia vera oseremmo dire quasi colpevolmente dimenticata, parla dell'affondamento al largo delle coste dell'Africa occidentale del transatlantico inglese Laconia (trasformato in mercantile) il 12 settembre 1942, da parte dei tedeschi capitanati da Werner Hartenstein. In quel momento sulla nave, in piena seconda guerra mondiale, c'erano 1.800 soldati italiani prigionieri degli inglesi, dopo la celebre battaglia di El Alamein (463 ufficiali e uomini di equipaggio, 286 militari inglesi in qualità di passeggeri, 103 guardie polacche e 80 tra donne e bambini).

"L'affondamento del Laconia" è una miniserie realizzata per il mercato inglese-tedesco rimontata per il nostro Paese in un tv movie da 125 minuti. Protagonista il Tenente Vincenzo di Giovanni, interpretato da Fremont, voce narrante di tutta la storia, che racconta la condizione in cui erano i prigionieri, il pensiero degli altri e le storie di tutti coloro presenti su quella nave.

Una vicenda tragica ricostruita attraverso le sofferenze subite durante il viaggio e poi mentre la nave affondava, le condizioni disagiate, le svariate provenienze degli italiani: una visione differente, più italiana appunto, rispetto alla versione anglo-tedesca dove tutto questo restava in secondo piano. Un tv movie che può servire anche per scoprire un avvenimento ingiustamente insabbiato ma che può essere un importante mezzo di denuncia.

Perchè tutto questo molti italiani lo vedranno per la prima volta attraverso la figura di Vincenzo Di Giovanni ed eventualmente potranno andare a rileggere i libri di storia notando le incongruenze nei racconti. In quella tragedia su 1800 italiani, ne morirono ben 1350 dimenticati, mentre degli 811 inglesi a bordo 800 si salvarono e il sottomarino tedesco che affondò il Laconia pensando fosse una nave di guerra portò in salvo gli altri. Una vicenda vissuta finora da tre punti di vista: quello inglese, quello tedesco, quasi eroico secondo loro del capitano Hartenstein che cadde nell'errore di affondare il Laconia ma poi si diede da fare per trovare i soccorsi e quello italiano dei nostri connazionali prigionieri che andava ricordato. Proprio quello che tenterà di fare questo film.

  • shares
  • +1
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: