RaiUno si accende da domani: Max Giusti traina l'amico Frizzi

un minuto per vincere
Per chi è in piena depressione da palinsesti agonizzanti, su RaiUno qualcosa si muove a partire da domani sera. Doveva andare in onda giovedì il nuovo family talent con Fabrizio Frizzi, invece la guerra della variazioni all'ultimo sangue è appena iniziata!

Il nuovo numero zero Vengo anch'io, quindi, gioca d'anticipo come Non sparate sul pianista di Carlo Conti l'anno scorso (quest'ultimo, peraltro, verrà riproposto domani pomeriggio in replica). E tale strategia non premiò il lampadato conduttore, che cambiò collocazione tre volte. Doveva partire venerdì 10, poi fu anticipato alla domenica precedente e poi ancora al sabato, peraltro col traino del fallimentare Rigoletto. Risultato? Archiviato.

Frizzi (a una settimana da Soliti ignoti e due da Miss Italia) apre la stagione tv domani per scontrarsi con l'ennesima replica dello Show dei record. Giovedì prossimo, invece, si sarebbe trovato contro la nuova fiction Mediaset con Claudio Amendola, Dov'è mia figlia?, a sua volta anticipata. Doveva partire domenica prossima, sera in cui bisserà con una seconda puntata sperando di stanare Il Segreto dell'Acqua di Scamarcio.

La vera novità di Vengo anch'io sta in un temibilissimo "record": si tratta del primo programma che vedrà 5 bambini debuttare come giurati (!!!). Peraltro, alcuni baby-protagonisti già ostentano il loro debutto su RaiUno in forum e blog, lasciando presagire una vera e propria inflazione del genere. Chissà come la prenderà la Clerici...

Frizzi e Giusti, in compenso, si passano ancora una volta il testimone, dando l'idea di una RaiUno stantia sia nei volti che nei contenuti. Un minuto per vincere, al debutto nel preserale domenicale, vedrà Giusti "sdoppiarsi" (lo ritroveremo come già detto in access subito dopo, con Colpo d'occhio). Il conduttore ha definito il gioco "le Olimpiadi della gente comune".

Chiunque può partecipare, basta avere la maggiore età, conoscere le prove (fisiche e di abilità, spesso ingegnose, tutte realizzate con oggetti del quotidiano), pubblicate sul sito ufficiale del programma, http://www.unminutopervincere.rai.it, ed allenarsi a casa con la famiglia e gli amici, o anche sul posto di lavoro con i propri colleghi.

Il concorrente ha 3 "vite" che gli consentono di ripetere le prove prima di essere definitivamente eliminato dal gioco e lasciare il posto ad un nuovo concorrente. In qualsiasi momento il concorrente può decidere di fermarsi e portare a casa il premio vinto oppure continuare a giocare per cercare di vincere tutto il montepremi in palio.

Nella prima puntata, nella cornice del Teatro delle Vittorie di Roma, la giovane torinese Virginia Cinotti e il romano David Salvatori. I genitori di Virginia e la madre di David saranno con loro e li sosterranno prima e dopo ogni prova.

Basato nel formato internazionale “Minute to win it”, il game show prodotto da RAI1 in collaborazione con Magnolia è già leader di ascolti in decine di stati tra i quali Stati Uniti, Australia, Germania, Spagna, Belgio Svezia, Olanda e Brasile trasformando questo game show in un vero e proprio cult. La febbre da 60 secondi colpirà anche in Italia?

  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: