Anna Tatangelo a Domenica Cinque col trucco sbavato: "Non ho più filtri"

tatangelo domenica cinque
Anna Tatangelo, nella stagione tv in corso, si è meritata tutta la riabilitazione del sottoscritto. E', infatti, il personaggio che più si è messo in discussione sul piccolo schermo, combattendo a testa alta i troppi pregiudizi sul suo conto. Si è confrontata con tutte le critiche e accuse rivoltele dal pubblico, dall'essere additata come raccomandata alla nomea di sfasciafamiglie. E ha iniziato a farlo dal tribunale più impietoso, quello dei talent show in cui è stata ancora una volta massacrata, al punto che il pubblico ha eliminato tutti i suoi pupilli per punirla indirettamente e non "farle" vincere X Factor.

Da giudice "inadatta", secondo il popolo sovrano, la Tatangelo ha fatto così un passo indietro, tornando a farsi giudicare come cantante in quello stesso palcoscenico che l'ha lanciata. La 61esima edizione del Festival di Sanremo l'ha vista ancora una volta 'punita' alla prima puntata, da un pubblico che non le ha perdonato l'eccessivo travestitismo, per poi riscoprirla in versione acqua e sapone, nella serata celebrativa dell'Unità d'Italia.

Ed è con la stessa semplicità, e una sorta di "sicura fragilità", che Lady Tata ha affrontato l'ennesima intervista televisiva, dopo le innumerevoli rilasciate a Domenica In e Se... a casa di Paola. Ma dalla Panicucci la cantante si è lasciata andare più del solito, chiudendo il cerchio sul suo percorso artistico e personale degli ultimi mesi:

Anna Tatangelo piange a dirotto a Domenica Cinque
Anna Tatangelo piange a dirotto a Domenica Cinque
Anna Tatangelo piange a dirotto a Domenica Cinque
Anna Tatangelo piange a dirotto a Domenica Cinque
Anna Tatangelo piange a dirotto a Domenica Cinque


"Inizialmente le cattiverie su mio figlio mi hanno fatto tanto male. Io, fortunatamente, ho avuto il mio compagno e la mia famiglia vicino. Ho sofferto in silenzio. Tante persone hanno pensato che fossi distante e antipatica. Alla fine ti fortifichi e, quando c'è un figlio, dici che non hai bisogno di nient'altro. Le persone cattive mi dicevano: 'Devi ringraziare d'Alessio', mentre credo che il talento e la passione che mettevo nella musica si vedeva già a 15 anni".

Alla fine, da Sanremo, la Tatangelo è uscita vincente, vista il grande successo radiofonico del suo brano 'Bastardo' e il forte impatto lasciato sul pubblico:

"Io alla prima serata del Festival ero arrabbiata nera perché ho pensato a tutte le persone che mi hanno detto che dovevo cambiare mestiere perché non sapevo cantare. La mia più grande soddisfazione è stare sentire che, da questo Festival, tante persone mi hanno trovato brava nell'interpretare. Adesso si riparla solo di musica".

Visibilmente in lacrime a Domenica Cinque, e con il trucco per la prima volta sbavato, Anna è tornata a essere una di periferia, giovane mamma più che ragazza stavolta, ma ugualmente senza sovrastrutture:

"Anche il tanto trucco era una sorta di barriera, come se non mi volessi far toccare".

Onore al merito di una che parla direttamente al telespettatore, senza ipocrisie.

  • shares
  • Mail
80 commenti Aggiorna
Ordina: