Auditel Rewind - 1991



Il 15 gennaio, giorno in cui scade l’ultimatum degli Stati Uniti a Saddam Hussein per il ritiro delle sue truppe dal Kuwait, parte su Italia1 “Studio Aperto” il primo telegiornale in diretta delle reti Fininvest condotto da Emilio Fede. Dal 30 marzo parte Tele +1 la prima televisione via etere a pagamento la cui programmazione è basata su blockbuster cinematografici. Il 10 settembre viene nominato Enrico Mentana direttore dei telegiornali di Canale5 (partiranno nel gennaio del 1992), Emilio Fede direttore di quelli di Italia1 ed Edwige Bernasconi di quelli di Rete4. Partiamo dunque con la nostra top ten dei dieci programmi più seguiti secondo auditel del 1991 con la decima posizione che è occupata dall’edizione 1990 di Fantastico condotta da Pippo Baudo e trasmessa su Rai1 il 5 gennaio con 11.448.000 telespettatori.

Al nono posto la telecronaca diretta dell’incontro di calcio fra le nazionali di Norvegia e Italia trasmesso da Rai2 il 5 giugno con 11.502.000 telespettatori. Ottavo posto occupato ancora da una telecronaca di calcio, precisamente fra Inter e Roma trasmesso l’8 maggio con 12.007.000 telespettatori, mentre al settimo posto troviamo la partita di ritorno sempre fra Inter e Roma che trasmessa da Rai2 fece registrare il 22 maggio 12.328.000 telespettatori. Sesto posto per la seconda serata dell’edizione numero 41 del festival di Sanremo con 12.550.000 telespettatori e quinto posto per un'altra partita di calcio, si tratta di URSS-Italia che fece registrare 12.550.000 telespettatori.

Posizione numero 4 è per la telecronaca diretta dell’incontro di calcio fra Italia e Norvegia con 13.858.000 telespettatori, mentre la numero 3 è sempre occupata dal calcio e precisamente da Italia-Ungheria trasmessa il primo di maggio con 14.286.000 telespettatori. Secondo posto per la prima serata di Sanremo 41, ricordiamo condotto da Edwige Fenech e Andrea Occhipinti che vide vincitore Riccardo Cocciante con il pezzo “Se stiamo insieme” che totalizzò il 27 febbraio 15.023.000 telespettatori. Prima di vedere chi c’è al primo posto ricordiamo alcuni programmi del 1991 che non sono nella nostra top ten, ma che si sono comunque contraddistinti: Mai dire gol con la Gialappa’s band su Italia1 da domenica 11 novembre alle 22. Il portalettere con Piero Chiambretti dal 19 novembre tutti i giorni su Rai3. Una lunga serata/staffetta in diretta su Rai3 e Canale5 contro la mafia in ricordo di Libero Grassi condotta da Michele Santoro e Maurizio Costanzo. Non è la Rai di Gianni Boncompagni e Irene Ghergo, prima trasmissione d’intrattenimento a beneficiare della diretta su Canale5, dal 9 settembre alle 12:40 condotta da Enrica Bonaccorti. Scommettiamo che con Fabrizio Frizzi e Milly Carlucci, di Michele Guardì, dal 13 aprile. Parte il pomeriggio stile “Vita in diretta” su Rai2, si chiama “Detto fra noi” con Patrizia Caselli e Piero Vigorelli. Dopo il salto il programma più visto del 1991.


Titolo di trasmissione più vista del 1991 va al messaggio a reti unificate dell’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga agli italiani in occasione della fine della guerra del golfo del 28 febbraio con 16.467.000 telespettatori.

[Dati tratti da “Storia della tv italiana” Garzanti]

Emilio Fede annuncia l'inizio della Guerra del Golfo :

La sigla della prima edizione di "Scommettiamo che?" :

  • shares
  • +1
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: