Lorella Cuccarini: "A Domenica In non inseguirò gossip né polemiche per fare ascolti"

lorella cuccarini domenica in

L'anno scorso era Barbara d'Urso a promettere una domenica in tv non volgare (e i risultati si sono visti). Nel caso di Lorella Cuccarini (insorta contro la stessa Domenica Cinque) ci sentiamo di crederle perché nella sua carriera di 25 anni - che festeggia proprio con il suo ritorno in Rai - non c'è mai stata una caduta di stile (salvo il Pianeta Proibito, che poteva benissimo risparmiarsi). La Cuccarini è per il pubblico italiano sinonimo di buon gusto e spettacolo nel vero senso del termine, ragion per cui è stata esiliata da una tv sempre più virata verso il reality e le risse.

In una programmazione ormai orfana di vere showgirl, Lorella potrebbe essere una nuova rivelazione e tornare a regalarci domeniche spensierate. Anche se a Domenica In non la vedremo solo cantare e ballare come a suo solito, viste le sue promesse nell'intervista di copertina di Sorrisi e Canzoni Tv:

"Ora è il momento importante della creazione della colonna vertebrale dello show, quello in cui metti in pista mille idee per realizzarne quattro o cinque... A Buona Domenica, con Marco Columbro, eravamo riusciti a creare aria di famiglia, quella sensazione piacevole, leggera, ludica che si respirava in studio. Ora riempirò due ore e mezzo di diretta con duetti di ballo e canto, ma anche interviste, con l'intenzione di far uscire aspetti inediti degli ospiti. Per carità: non mi improvviserò certo giornalista, ma seguirò le mie curiosità di donna. E poi racconti, incontri, storie, momenti per la tv parlata. Non inseguirò gossip, discussioni, dibattiti accesi, anche se fanno ascolti. Non sarei a mio agio su quel terreno. Escludo il talk anche perché veniamo subito dopo Giletti e la sua Arena: non avrebbe senso sovrapporsi".

Il nuovo studio di Domenica In - anticipa Lorella - sarà colorato , con un mix di elementi classici e rassicuranti della domenica e contaminazioni ipertecnologiche, per strizzare l'occhio ai più giovani. Il look della conduttrice sarà, invece, "naturale e mai appariscente". Tra gli ospiti che sogna di intervistare c'è n'è una in particolare, la mitica Raffaella Carrà: a quanto pare le due non si sono mai incontrate e la Cuccarini confessa di adorarla. Quanto al suo lungo esilio dalla tv generalista, non vede proprio l'ora di tornare:

"Mi ha colpito la stima che mi ha dimostrato il direttore Mauro Mazza: non ero più abituata. E Pippo ha detto che è felice che sia io a sostituirlo: mi è sempre stato vicino nei momenti importanti della mia carrierà. La cosa più brutta in quel periodo di inattività in Rai è stato scoprire che la gente pensava avessi mollato perché non avevo più voglia di fare. I momenti di crescita arrivano con le difficoltà, forse. Ma non ho mai perso la testa. Io amo il mio lavoro e se potessi lo farei fino a 90 anni, ma non ho mai vissuto solo per questo. Condurre Domenica In è un sogno che da solo mi riempie la vita".

Tanto entusiasmo va, per una volta, elogiato, perché Lorella ha avuto programmi troppo brutti e di nicchia negli ultimi anni per valorizzare il suo innegabile talento.

  • shares
  • Mail
77 commenti Aggiorna
Ordina: