True Blood 3, il finale del terzo episodio tra le scene più inquietanti della tv (video). Ed Alan Ball pensa a una nuova serie

True Blood 3
"True Blood" non fa parlare solo per gli ascolti. La terza stagione dello show di Alan Ball la scorsa settimana si è presa una pausa, in America, ma non prima di stupire i suoi fan con un'altra scena che è entrata nella storia del telefilm e non solo. Il settimanale "Entertainment Weekly" ha infatti decretato la scena finale di "It Hurts Me Too" (la terza puntata di quest'anno) una tra le venti più inquietanti della storia della tv americana.

Tra le varie scene che secondo il giornale sono passate alla storia per la loro crudezza ed originalità, citiamo il "morso" di Beecher (Lee Tergensen) di "Oz" ad un suo compagno di cella proprio là dove un uomo non vorrebbe essere morso (seconda stagione); la morte di Lucy (Kellie Martin) in "Er"; la scoperta del vero aspetto dei Visitors per mano di Diana (Jane Badler) e l'episodio "La casa dei mostri" della quarta stagione di "X-Files". Ma nella classifica compaiono anche "Nip/Tuck", "Dexter", "Star Trek: The Next Generation", "Rescue Me", "Grey's anatomy" ed altri (qui li trovate tutti).

-Attenzione: spoiler-
La scena di "True Blood" incriminata ha come protagonisti Bill (Stephen Moyer) e Lorena (Mariana Klaveno), la donna che lo trasformò in vampiro. I due si incontrano ancora dopo il rapimento di Bill, in Mississipi. Bill, prigioniero del Re dello Stato, ha uno scontro con Lorena nel quale da un acceso dibattito si passa ad un atto sessuale altrettanto violento. Vi lasciamo la sorpresa nel video.

Alan Ball, intanto, non si accontenta. Il creatore della serie è al lavoro sul pilot di un nuovo show, sempre per la Hbo, tratto da un altro libro. Trattasi di "The Mystic Arts of Erasing All Signs of Death" di Charlie Huston. La storia, ancora una volta dai toni dark, è quella di un insegnante senza lavoro, Webster Goodhue, alle prese con la professione di pulitore di "zone morte".

Ovviamente, sarà l'occasione per fare incontri che non passeranno inosservati. Non si sa ancora se la serie andrà in onda, ma il fatto che la rete stia puntando su Alan Ball indica che le intenzioni di creare un altro successo ci sono tutte.

  • shares
  • +1
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: