Mentana dice "No" a "I Magnifici 8" di Sorrisi

Mentana dice \"No\" a \"I Magnifici 8\" di Sorrisi

    Aggiornamento: nella rubrica divenuta I Magnifici 7 si legge, a firma Giovanni Toti: Se è riferito proprio a me, francamente mi lusinga l'attenzione del grande Mentana. Detto questo, una volta era l'appartenenza all'Ordine dei Giornalisti il requisito per diventare direttori. Ora invece pare che serva l'agibilità politica di Enrico Mentana...

Enrico Mentana, appena insediatosi direttore del TgLa7, entra subito in polemica con alcuni colleghi. In particolare, con Giovanni Toti, direttore di Studio Aperto.

E lo fa dicendo no alla rubrica I Magnifici 8 di Tv Sorrisi e Canzoni, che raccoglie le opinioni dei direttori dei più importanti tg italiani (sic): Minzolini, Orfeo, Berlinguer, Fede, Mimun, Toti e Carelli. E, fino alla settimana scorsa, Antonello Piroso. La rubrica è diventata così I Magnifici 7.

Evidentemente "scottata" dal rifiuto, la redazione del settimanale - in una nota - si chiede

Perché Mentana non vuole partecipare alla rubrica che Aldo Grasso, il critico del Corriere della Sera, ha definito una delle piu' interessanti di tutta la stampa italiana?

La risposta di Mentana non si fa attendere, e non è certo eufemistica. Anzi, è di quelle destinate a scatenare, appunto, polemiche a distanza. Ravvicinata.


Quella rubrica mi ha sempre fatto un po' pena. Non voglio partecipare a una rubrica in cui per farne parte basta essere direttori di tg e dove quindi c'e' per esempio un Toti. Una volta - ha chiarito ancora - si diventava direttori di tg per meriti. Oggi invece...

E' lecito attendersi che Toti ribatta.

  • shares
  • Mail
65 commenti Aggiorna
Ordina: