L'esame di Milly Carlucci 2009/2010 - Il Primo della Classe di TvBlog. Voto: 7

il primo della classe tvblogmilly carlucci primo

Carlucci Milly è la presidentessa del Club delle grandi signore della televisione, primato che resta indiscusso negli anni. Il suo garbo, la dignità della sua carriera persino quando faceva la valletta e la compostezza della conduzione che incarna, meritano un plauso.

Quest'anno la stagione televisiva si è aperta per lei e per la Rai con una novità: ovvero la prima conduzione tutta al femminile di Miss Italia. Era difficile sperare che Carlucci, un nome una garanzia, potesse serbare qualcosa di realmente inedito. Non a caso l'evento, già di per sè zuccheroso, si è trasformato in un cerimoniale interminabile con dei ritardi sovraumani sulla scaletta.

A Carlucci va dato atto, per la prima volta, di aver usato l'autoironia, parlando con il suo cattivissimo alter ego olografico (sostanzialmente una Milly in miniatura dalla lingua biforcuta). Da sola ha, quindi, messo in discussione le sue arie da maestrina perfezionista, smentite da un episodio che la sua maniacalità non avrebbe mai voluto affrontare. In una puntata intermedia del concorso, infatti, le è arrivato un verdetto dai nomi invertiti, che ha visto nominata la vincitrice sbagliata. Difficile stabilire se il momento peggiore sia stato questo o il suo entusiasmo nel presentare Hilton Paris come esempio di talento.

    Il Primo della Classe è l'esame di fine anno televisivo dei 30 campioni più rappresentativi, più dinamici e in vista della stagione tv in via di conclusione. Qui la spiegazione più dettagliata del meccanismo. E' fissato per domani l'appello di Clerici Antonella.

Foto live del backstage di Miss Italia 2009 prima puntata
Foto live del backstage di Miss Italia 2009 prima puntata - milly carlucci nei camerini prima della puntata


Veronica Olivier e Raimondo Todaro vincono Ballando con le Stelle 6

Più che regina del talent show, Carlucci è l'emblema del rituale televisivo, sempre uguale a se stesso e mai disposto ad accettare l'imprevisto. Ballando con le stelle, con il suo successo, è diventato simbolo della stessa eternità professionale di chi lo conduce.

Il percorso di Carlucci è rigorosamente stabile e, se pure ha conosciuto qualche flop nella sua carriera, la tv di stato ha subito riavuto bisogno di una madrina come lei.

Il risultato? La redazione la premia senza essere di manica larga.Non rischiare mai e nascondersi dietro le buone maniere non è detto che sia una virtù o renda superiori a chi si espone sulla propria pelle.

    LA PAGELLA DELLA REDAZIONE
    Per salto di qualità si intende il miglioramento di percorso a livello, appunto, qualitativo. Per popolarità la percezione che noi abbiamo, anche su tvblog, dell'impatto del personaggio. Per innovazione quello che la sua figura ha comportato (in fatto di stile, linguaggio etc). Per mobilità il rilancio avuto, specie se ha cambiato programmi o ha fatto cose diverse dal solito. Per credibilità l'autorevolezza e la capacità di dare un senso a quello che fa.

    Salto di qualità 7
    Popolarità 7.5
    Innovazione 6
    Mobilità 7
    Credibilità 8
    Media: 7

I GIUDIZI DEI TVBLOGGER

Paolino: Milly Carlucci ha sempre occupato i primi banchi della Rai, senza però voler dare l'impressione della secchiona. Il suo è un lavoro costante, fatto anche coi "compiti a casa", studiando nuovi format e cercando di adattarli per l'Italia. Così è successo con Ballando con le stelle, da subito un successo anche da noi. Professionalmente impeccabile, Milly Carlucci ha saputo costruirsi una carriera lontano dalle polemiche e dalle critiche. Lorenzo Crespi fa i capricci? Pazienza. Benedetta Valanzano era già esperta di danza? Buon per lei. Lo scandalo, quello su cui i reality si nutrono, ha vita dura con Milly Carlucci, capace di assorbire le critiche e di metterle da parte dandogli il giusto peso. Certo che, dopo sei anni di Ballando, urgerebbe trovare qualche altra idea che non includa il ballo. Il rischio fossilizzazione, tra danze,Telethon e concerti dal Presidente della Repubblica, è dietro l'angolo...

Lord Lucas: A Miss Italia la sua aria da cerimoniera ha penalizzato il ritmo, facendo rimpiangere la verve di Carlo Conti. E a Ballando ormai è non classificata. Quando si dice, una professionalità di lungo corso, ma con lo sbadiglio dello spettatore in agguato?

Share: Milly Carlucci è ormai un baluardo fisso della Rai. Durante l'anno se ne sta buona buona in attesa che la rete le assegni un programma (da alcuni anni "Ballando con le stelle"), non protesta mai pubblicamente neppure quando le viene cancellata una trasmissione (nello specifico quella sulla lirica o "Mi piace se ti muovi") e assolve sempre egregiamente il compito assegnatole. Ballando è sicuramente un successo e tornerà nella prossima primavera, ma gradiremmo vederla condurre anche qualcosa di diverso. Una sola preghiera: visto che detiene il simpatico "record" degli sfori delle trasmissioni in onda in prima serata, impari un po' di più a seguire la scaletta e a non sbrodolare, specie quando i suoi programmi sono infrasettimanali e il giorno dopo la gente deve andare a lavorare.

Malaparte: Se si dovesse pensare a Milly Carlucci come a un elemento architettonico, sarebbe una colonna. Solida, stabile e sempre uguale a se stessa, regge senza troppi problemi quel Ballando con le stelle che ha persino evitato la guerra dei cloni da parte di Mediaset. Può ambire a qualcosa di più? Certo che sì. Ma la lotta intestina su mamma RAI è dura. E lei, comunque, regge il suo ruolo senza farsi scalfire dagli eventi.

ALCUNI COMMENTI DEI LETTORI

tdci 09 01 2010
"Un sincero in bocca al lupo a Milly Carlucci, maestra di eleganza, professionalità e padronanza della lingua italiana e vera conoscitrice dell’inglese e del tedesco"

basta!!! 20 11 2010
"che palle sta carlucci. melensa come poche. il clan di ballandi ha rotto, sempre i soliti a raiuno. per un programma di musical si può mettere un’impalata come la milly alla conduzione? dopo aver fregato il programma ballando con le stelle alla cuccarini, la finta fatina di raiuno sta per scipparle un altro ruolo. complimenti al direttore di raiuno".

Franco2tris 20 11 2010
"È brava la Carlucci. È una di quelle conduttrici affascinanti, eleganti, non urlanti, di cui c’è sempre bisogno. Qualunque cosa le diano da fare, io l’approvo sulla fiducia".

no-tv-no-party 20 11 2010
"La Carlucci mi sembra la bistecca di rai Uno. Quando non si sa cosa preparare per cena, si apre il frezer e si scongela la bistecca. Paolo Belli e’ l’insalata.Insipido come la verdura, Fa sempre da contorno alla bistecca".

Opinabile 13 09 2009
"Milly Carlucci dalle interviste sembrava che ci stesse offrendo il “Miss Italia” più bello dela storia.. invece 2 palle…come al solito questa fa tutto casino e niente arrosto"

  • shares
  • Mail
44 commenti Aggiorna
Ordina: