Gilberto Neirotti dI Masterchef 8 a Blogo: "Non sono arrogante, ma credo nelle mie capacità" | Video intervista

Tvblog ha incontrato Gilberto Neirotti, uno dei concorrenti più amati di Masterchef 8: ecco le sue dichiarazioni alla conferenza stampa finale.

Non ce ne voglia la vincitrice Valeria Raciti, ma non c'è dubbio che l'ottava edizione di Masterchef Italia, conclusasi lo scorso 4 aprile con la messa in onda della finale su SkyUno, sia stata televisivamente dominata da Gilberto Neirotti.

Il 24enne studente di Giurisprudenza di Sommacampagna, in provincia di Verona, si è fatto apprezzare dal pubblico a casa per la sua spavalderia, per i suoi sguardi di sfida e per una strafottenza che l'ha trasformato nel personaggio con la p maiuscola di Masterchef 8. D'altra parte, in qualunque buon storytelling che si rispetti, il cattivo è sempre una costante.

Eppure Gilberto, che in conferenza stampa ha dichiarato di aver ancora molto da imparare, si è voluto presentare ai giornalisti come un agnellino, ridimensionando così l'immagine che la trasmissione pareva avergli cucito addosso. Non che Gilberto non sia perfettamente consapevole delle sue capacità, sia ben chiaro (e ci mancherebbe altro!), ma l'arroganza di cui tanto si è parlato, almeno a detta sua, è qualcosa che non gli appartiene.

Gilberto (in alto trovate la nostra video intervista) si è presentato alla finalissima con un menu degustazione intitolato "Dal Mediterraneo al Pacifico, un viaggio di sola andata”, percorso gastronomico con il quale il giovane ha voluto anticipare quello che si aspetta dal suo futuro. Il concorrente è infatti pronto a prendere armi e bagagli e partire all'estero alla ricerca di nuovi spunti, culture e lezioni di cucina che in Italia altrimenti non potrebbe ricevere.

  • shares
  • Mail