Rocio Muñoz Morales: "Sanremo? Vorrei riviverlo"

Sanremo non si dimentica, ma un bis non è da (e per) tutti...


"Sanremo vorrei riviverlo: l'ho fatto da incosciente, senza rendermi davvero conto cosa fosse, e meno male altrimenti non l'avrei fatto".

Rocío Muñoz Morales

non nasconde la voglia, o quantomeno il sogno, di tornare a Sanremo per condurre di nuovo il Festival, con una consapevolezza diversa da quella che la vide protagonista al Teatro Ariston nel 2015. Rocio fu, con Emma ed Arisa, co-conduttrice di Sanremo 2015, al fianco di Carlo Conti:

"E' stata un'esperienza che mi ha insegnato tantissimo, che mi ha dato tantissimo"

dice la Morales, catapultata a Sanremo quando era in Italia da circa un anno e non sapeva molto della cultura e delle 'tradizioni' italiane.

"In molti mi sconsigliarono di farlo. Molte amiche mi dissero di lasciar perdere perché se avessi fallito per me sarebbe stata la fine qui in Italia. Io decisi, anche quella volta, di seguire il mio istinto e il mio cuore e decisi di lanciarmi. Se avessi capito davvero a cosa stavo andando incontro non l'avrei fatto. Meno male che ero incosciente: Carlo (Conti, ndr) mi ha salvato tante volte"

dice genuinamente la Morales, che riconosce anche l'importanza di aver superato quell'esperienza in un momento anche molto difficile della sua vita privata, quando era proprio nel clou dello 'scandalo' Bova.

"Quello che ho imparato da Sanremo 2015, mi ha permesso di condurre Ballando con le Stelle in Spagna: sono state 12 puntate, che ho condotto mentre ero incinta della mia seconda figlia, Alma (nata il 1° novembre 2018, ndr), dal terzo al sesto mese".

Non sa ancora se Ballando con le Stelle in Spagna continuerà, ma se dovesse continuare lei ci sarà, dice. Chissà che nella prossima stagione tv non ci sia anche qualcosa per lei nei palinsesti italiani...

 

  • shares
  • Mail