È successo in TV – 7 marzo 2013: The Voice of Italy approda su Rai 2

Oggi nel passato: sei anni fa l'esordio del talent show targato Rai 2

Era il 2008 quando Rai 2 aprì le porte a X Factor, 4 stagioni che affermarono il successo del talent prima di lasciarlo tra le mani di Sky. Dopo il 2010 nonostante qualche prova con il deludente Star Academy - trasmesso nel 2011 e chiuso anticipatamente senza troppi complimenti - la Rai non ha più avuto grosse possibilità di un rilancio del genere talent fino al 2013 quando, dall'Olanda, viene importato in Italia un format che incuriosisce per il suo meccanismo, si chiama The Voice.

Tra gli oltre 35 paesi che hanno acquistato il programma, l'Italia non vuole essere la pecora nera, ragion per cui il 7 marzo 2013 fa il suo esordio The Voice of Italy. Obiettivo? Cercare il talento che può concorrere ad essere la miglior voce d'Italia da far entrare nel mondo della discografia.

Un debutto 'al buio', perché la prima fase del programma è quella delle blind audition delle quali, oltre alle voci “sconosciute”, sono protagonisti i quattro coach, grandi nomi della musica italiana e non solo: Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi, Piero Pelù.

Nessuno di loro, nelle prime quattro puntate, vede i candidati: seduti di spalle, devono ascoltare solo la voce per scegliere ciascuno sedici cantanti tra tutti quelli che salgono sul palco. Così ogni coach si crea la propria squadra. Le esibizioni sono tutte, rigorosamente, dal vivo: i cantanti, accompagnati dalla band di The Voice of Italy, propongono brani italiani e internazionali di successo. Ogni coach li ascolta e, se ciò che sente gli piace, schiaccia il pulsante 'I want you'.

Le successive fasi sono composte dalle Battles (duetto su una singola canzone), il Knockout (duello su due canzoni differenti) e infine i Live Show (dirette dal vivo con gara ed eliminazioni).

Il team di giudici è camaleonticamente cambiato nell'arco delle sue annate, nella seconda edizione Cocciante venne sostituito con J-Ax, nella terza è la Carrà ad essere sostituita dalla coppia padre-figlio Roby e Francesco Facchinetti, seduti in un'unica poltrona per due; nella quarta si segna il ritorno di Raffaella Carrà e la rivoluzione con l'arrivo di Max Pezzali, Emis Killa e Dolcenera, infine nella quinta un'altra shakerata alle poltrone con l'approdo di Al Bano, Cristina Scabbia, Francesco Renga e J-Ax.

Il talent è stato trasmesso per quattro stagioni consecutive dal 2013 al 2016. La prima edizione condotta dall'attore Fabio Troiano mentre le successive 3 da Federico Russo.

Ebbe uno stop nel 2017 per via di ascolti non esorbitanti durante la quarta edizione che - esattamente come accaduto per X Factor - poteva essere anche l'ultima. Cosi non è stato poiché nel novembre 2017 giunse la notizia del ritorno in onda per la primavera 2018 con la conduzione di Costantino della Gherardesca. E' in arrivo la sesta edizione dal prossimo 16 aprile. Sarà condotta da colei che segna anche il suo ritorno in Rai dopo 8 anni: Simona Ventura.

  • shares
  • Mail