Simona Ventura: "The Voice inizia il 16 aprile. Morgan giudice? Magari"

La conduttrice parla del suo ritorno in Rai con The Voice. Ma non si sbilancia sui giudici

"L’emozione si rinnova. Impossibile rimanere distaccati, fermi, dinanzi a un nuovo percorso. Qui in Rai c’è un pezzo del mio cuore. Un cuore che sa dire grazie a Maria De Filippi per quello che ha fatto per me, che oggi torna a battere torna a battere sul “2” e che domani…chissà?". Così Simona Ventura racconta al settimanale Chi l'effetto che la fa ritornare in Rai alla guida di un programma, The Voice of Italy, a distanza di 12 anni. La conduttrice poi ufficializza la data di partenza della nuova edizione del talent show di Rai2:

The Voice partirà il 16 aprile, ma stiamo lavorando notte e giorno. Quest’anno, oltre alla musica, io voglio vedere l’anima, le storie, il cuore dei concorrenti e dei giudici che saranno scelti. Anche le canzoni avranno un ruolo importante. Mi gioco la carta della sorpresa. Il già sentito, il già visto non ci sarà. E voglio che l’opportunità diventi il centro per i ragazzi scelti.

Sulla scelta dei giudici, SuperSimo non si sbilancia:

Marco (Castoldi, vero nome di Morgan, ndr) è un fuoriclasse e non solo nel ruolo di giudice. Poche settimane fa ha condotto uno speciale sui Queen da perdere la testa. Abbiamo un rapporto molto particolare. Credo che mi veda un po’ come la sua sorella maggiore televisiva. Lo porterei sempre con me, soprattutto in un programma musicale. Magari... Come voi ho letto le indiscrezioni (il rapper Gué Pequeno, l’ereditiera Elettra Miura Lamborghini e pare Sfera Ebbasta, ndr), diciamo che stiamo lavorando a un cast che non faccia dormire che non faccia dormire sonni tranquilli ai concorrenti, ai telespettatori e credo anche a me. Ne vedremo delle belle. Cercheremo di accontentare tutti i gusti dal pop al rap, dal raggaeton al rock e così via. Fidatevi!

  • shares
  • +1
  • Mail