Proven Innocent, su FoxCrime il legal drama ispirato alla vicenda di Amanda Knox

Su FoxCrime (canale 116 di Sky) va in onda Proven Innocent, serie tv ispirata liberamente al caso di Amanda Knox, con protagonista una giovane donna che dopo aver passato dieci anni prigione accusata di omicidio, viene scagionata e decide di mettersi al lavoro per aiutare chi si dichiara innocente

La cronaca italiana diventa fonte di ispirazione per la serialità americana, e trasforma un personaggio diventato suo malgrado famoso per la recente Storia del nostro Paese in punto di riferimento da cui far partire narrazione e gli snodi delle vicende raccontate. Succede in Proven Innocent, nuovo legal drama appena partito negli Stati Uniti e già in onda anche da noi, da oggi, 19 febbraio 2019, alle 21:05 su FoxCrime (canale 116 di Sky). Il personaggio a cui facciamo riferimento è Amanda Knox che, su stessa ammissione del creatore della serie Danny Strong, l'ha ispirato per creare la protagonista della show.

Proven Innocent, la trama


Sebbene il telefilm prenda evidentemente una strada differente rispetto a quanto accaduto alla Knox, si possono notare alcuni rimandi alla giovane accusata del delitto di Meredith Kercher e poi scagionata anni dopo. In Proven Innocent la protagonista Madeline Scott (Rachelle Lefevre) è una giovane donna che, da adolescente, ha passato dieci anni in carcere accusata, insieme al fratello Levi (Riley Smith) di aver ucciso la loro migliore amica Rosemary (Casey Tutton).

Durante la sua permanenza in carcere, Rosemaryha studiato Legge: una volta scagionata dall'accusa, è diventata la prima della classe a Yale, decidendo di mettere la propria esperienza al servizio delle persone che, come lei e suo fratello, sono state ingiustamente accusate e finite in prigione.

Per questo, lo studio legale in cui lavora si occupa solo di casi eclatanti, che non sembrano avere speranze di vittoria. Grazie alla determinazione della protagonista, però, i suoi clienti riescono ad ottenere giustizia. Un lavoro di gruppo che vede, oltre alla protagonista, anche Easy Boudreau (Russell Hornsby), che fu l'avvocato che prese il suo caso a cuore anni prima; Violet Bell (Nikki M. James), che si occupa della comunicazione dello studio e conduce un podcast e l'investigatore Bodie Quick (Vincent Kartheiser).

Il passato della protagonista, però, torna prepotentemente nel corso della stagione, tramite la figura del Procuratore Gore Bellows (Kelsey Grammer), colui che l'accuso anni prima dell'omicidio di Rosemary e che, ancora oggi, crede che sia colpevole. Gore, oggi, vuole candidarsi a Procuratore Generale, ma Madeline non gliela farà passare liscia, convinta che l'uomo non sia la persona che vuole far credere di essere.

Tanta attualità ma a suon di serie tv


Se la base della serie tv è la vicenda di Amanda Knox, Proven Innocent riesce a staccarsi dalla realtà per intraprendere una propria strada e diventare uno show con numerosi casi di puntata ed una trama orizzontale che proverà a tenere il pubblico incollato davanti allo schermo.

Nel mezzo, un tema principale, come gli errori del sistema giudiziario americano e le condanne ingiuste ai danni di persone innocenti. Proven Innocent vorrebbe provare a stimolare una discussione a proposito, ma si perde troppo nel materiale che gli serve per cercare di essere un buon legal drama.

Proven Innocent, streaming


E' possibile vedere Proven Innocent in streaming su Sky Go, e sull'app disponibile per smart tv, tablet e smartphone, mentre da domani sarà disponibile su Sky On Demand.

  • shares
  • +1
  • Mail