MasterChef Italia 8, seconda puntata: 20 sfide per 20 concorrenti

MasterChef Italia 2019 sceglie i suoi 20 concorrenti con la rinnovata prova Hangar...

 

Grande esercizio di scrittura quello andato in scena nel secondo doppio appuntamento di MasterChef Italia 2019: per selezionare i 20 concorrenti tra i 40 aspiranti sopravvissuti ai live cooking sono state pensate 16 sfide (di cui alcune a 4) per costruire un po' di pathos intorno a quella sfida finora 'informe' della Prova Hangar, costruita come un tutti contro tutti sui fondamentali. Ricordo ancora una adrenalinica sfida tra soggetti sostanzialmente ignoti a base di pelatura di patate, condotta senza pietà dai giudici.

Ecco, in questa nuova versione dell'Hangar - e di fatto di MasterChef - l'adrenalina continua a lasciare il posto al racconto parlato: voice over, commento, battute, sprazzi di autobiografie soppiantano sudore, panico, concentrazione, insomma tutto quello che un tempo veniva affidato all'inquaratura e al montaggio.

Tolta la passione, c'è però, come dicevamo, un gran lavoro di scrittura: si abbinano i concorrenti per analogia od opposizione, si studiano prove ad hoc (alcune delle quali davvero belle, come il taglio e la preparazione delle carni, il riso bianco, le orecchiette ai pugliesi), si creano gag utili a mettere in luce i giudici (e penso all'operazione a branzino aperto di Cannavacciuolo, al momento Quark di Barbieri con la seppia, allo show cooking di Locatelli sull'insalata gourmet - poesia -) e si lavora molto di cervello. Ne risente non solo il cuore - che abbiamo già latitare nei live cooking, solitamente bellissimo momento di racconto italiano spesso rivelatore di una realtà minima e commovente, di personaggi sinceri e coinvolgenti - , ma anche lo stomaco, intendendo qui quella morsa da tensione (finora)  cara alla narrazione di MasterChef che lascia invece spazio a una pacifica successione di faccia a faccia tra personaggi che ancora non ci appartengono.

Questo sistema fa però sì che tutti i 40 aspiranti concorrenti siano protagonisti e nonsi lasci spazio solo a chi ottiene il grembiule nominale. La massa'informe' dell'hangar acquista spessore e così si carica (o almeno si cerca di caricare) anche la corda della 'delusione' per chi non ce la fa: il problema, però, è che troppo presto per patire le eliminazioni, se non in qualche raro caso dettato più dalla curiosità che per il dispiacere. Del resto ancora non li si conosce....

"Ora inizia la competizione vera, che vi toglierà il fiato" promette Locatelli in chiusura di serata: resta lui l'ingrediente più interessante di questo inizio edizione, con la sua levità 'decisa' nelle intenzioni e nei gesti, finora mai fuori posto. Leggero ai fornelli, preciso nei giudizi, 'soffice' nella relazione con i concorrenti: Locatelli riempie la scena, ma non la invade, non straborda. Una presenza non leziosa, né di maniera, ma raffinata: un bel tocco, leggero ma di carattere. Ora lo vedremo alla prova del format, quello vero.

 

 

MasterChef Italia 2019, seconda puntata in diretta


  • 21.15

    Pronti all'Hangar di MasterChef?

  • 21.19

    Spazio ai pensieri dei 40 aspiranti concorrenti, tra Live Cooking e testo motivazionale...

  • 21.22

    Per i 40 partono sfide dirette: questa cosa la trovo pessima, però. Sempre meglio un bel tutti contro tutti per pescare i migliori.

  • 21.23

    I giudici si siedono sui loro sgabelli, i 40 aspettano con ansia il turno.

  • 21.23

    Giuseppe, ambulante di Pavia vs Federico, che ha a che fare con le macchine. Per loro un branzino, con tanto di radiografia, con spiegazione del valore della pinna anale per capire se il pesce è cotto (se viene via facile è troppo cotto). Vista la radiografia, Canavacciuolo opera e seziona per fare dei filetti. Mo' lo devono fare loro: sfilettare e cucinare in 45'. Nonostante il doppio taglio, passa Giuseppe. La musica epica per la consegna del grembiule anche no, però...

  • 21.26

    Quanti giorni è durata la prova in hangar?

  • 21.33

    Tra una sfida e un'altra tempo per una chiacchiera dei concorrenti e per estratti della prima puntata, ovvero del loro incontro con i giudici.

  • 21.34

    Paola vs Tiziana è la seconda sfida. Per loro una cloche con Pane e Cipolla: a disposizione la dispensa, ma gli ingredienti principali devono essere Pane e Cipolla. In 45'. Bella prova. E passa Tiziana.

  • 21.40

    Caterina, Denis, Gilberto e Andrea: prova a 4 per loro. Spiegazione della seppia officinalis da parte di Barbieri su colonna sonora di Superquark: ecco, qui potrei stare delle ore a sentirlo... Prova a base di risotto al nero di seppia. Passano Gilberto e Caterina.

  • 21.54

    Eva, studentessa siciliana, contro Federico, pescatore di Chioggia: la sorte affida all'una l'involtino e all'altro uno spiedino, da fare in mezz'ora. Queste sfide continue mi sembrano un esercizio di stile, ma che non ha pathos: non conosciamo ancora i concorrenti, se non qualcuno. Forse questa è la sfida finora più 'caratterizzata': Eva continua a piangere, Federico è il pescatore cui tutti tifano. E passa lui.

  • 21.54

    Quanto pathos sprecato un po' così, per aspiranti che non passeranno. Noi vogliamo il sangue dalla mystery in poi.

  • 21.55

    Tiziana e Gemma, due signore campane che cercano una rivalsa ai fornelli. Per lor, esperte di 'mbottonatura, devono farcire i fiori di zucca. Tiziana vuole cucinare nell'albergo della famiglia, ma il marito non l'ha mai fatta entrare in cucina; Gemma vuole lasciare la casalinghitudine, ma sbaglia il fritto e imbottona poco. Passa Tiziana. Pubblicità.

  • 22.04

    Locatelli fa vedere ai due nuovi concorrenti, Guido e Domenico, cos'è per lui l'insalata... La lezione di Locatelli è da trasmettere nelle scuole. Ora tocca a loro fare un'insalata gourmet in mezz'ora. Piace quella di Guido, soprattutto a Cannavacciuolo, e passa.

  • 22.12

    Tra una sfida e un'altra sembra si seguire una puntata di Jack Folla... diciamo.

  • 22.13

    Alessandro contro Maurizio: per loro prova olfattiva. Otto odori e devono capire che ingredienti sono.

  • 22.17

    Non basta: Maurizio e Alessandro devono fare anche uno spaghetto alle vongole, dello sponsor, in 25'. E passa Alessandro: la sua cottura era ottima, mentre Maurizio Baldecchi (amato da Locatelli, che lo incorona uno dei più simpatici da quando è a Milano) pensa tende a parlare un po' troppo e torna a Terranuova

  • 22.24

    "Dai, stiamo prendendo il ritmo!" dice Barbieri. Eh, ma parte l'anteprima della seconda puntata. Pubblicità.

  • 22.26

    Siamo a 7 sfide, di cui una a 4. Ne mancano almeno 12...

  • 22.30

    Mara la tatuatrice vs Salvatore il comandante. Per loro una cena a lume di candela: una scusa per far assaggiare loro dei piatti e far loro riconoscere il maggior numero di ingredienti nella zuppa che hanno mangiato. Mara fa meglio di Salvatore, indovinando 13 ingredienti su 18: ora

  • 22.38

    Per Mara e Salvatore non è finita: devono fare un piatto a base di polpo. E passa Salvatore: decisione che per gli chef è la più difficile finora.

  • 22.41

    Valeria, Sabrina, Loretta e Sara nella prova a 4. Per loro un pacchetto con una noce moscata, che indica loro che devono fare la besciamella in 15'. Gli errori non mancano.

  • 22.46

    Ma si continua: partendo dal riso bollito devono fare un piatto come si deve, in 45'.

  • 22.47

    "Non farti INTIMIDARE": Joe è tornato!

  • 22.53

    Vito vs Madga, due pugliesi alla prova delle orecchiette con le cime di rapa da fare in 30'. Auguroni. Un bell'esercizio di creatività e scrittura per gli autori, ma così la testa ha la meglio sull'emozione...

  • 22.56

    Dopo tutte queste presentazioni, commenti, racconti, battute, mi auguro che la prossima settimana non ci siano clip di presentazione dei venti - e dico venti - concorrenti ufficiali.

  • 22.57

    Locatelli che riprende, in pugliese (o me lo son sognato?), Vito il gommista per come tiene il piatto in mano è la cosa più simpatica della puntata. Ed è proprio Vito a conquistare il Grembiule.

  • 23.00

    Verando vs Camilla che se la vedono con tre classici di carne. Devono tagliare dai rispettivi pezzi - ovvero carrè di vitello, noce di vitello e un filetto di manzo - la carne per fare un filetto, cotoletta alla milanese e scaloppina. Una delle prove più difficile, direi. Camilla frigge la cotoletta nell'olio, mette la panna sul filetto: ma su! La migliore sfida tra tutte. Qui passa Verando.

  • 23.02

    In parallelo il macellaio Samuele se la vede con Massimo su un piatto vegetariano. Qui invece passa Samuele.

  • 23.08

    Francesca vs Paola: siamo, a occhio, alla settima sfida di questa seconda puntata. Dovranno fare un dolce, ma dopo la pubblicità.

  • 23.15

    "La battaglia per conquistare un grembiule continua": uhm... La sfida dei dolci vede Paola presentare un tiramisù un po' triste (e Joe fa volare una decorazione non fatta da lei); Francesca ha fatto un dolce senza succero: non l'ha proprio assaggiato. Troppo facile: senza alcun dubbio i giudici consegnano il grembiule a Paola, da Dublino con furore. Francesca però riceve un galantissimo baciamano da Locatelli.

  • 23.20

    Giovanni, Fabrizio, Anna e Bertho - ex seminarista haitiano, arrivato 5 anni fa in Italia e cacciato dal seminari - sono i protagonisti della prossima sfida: devono fare una parmigiana di melanzane in un'ora.

  • 23.23

    Anna: "A me piace, ma non spetta a me dirlo, eh...". Vabbè, Anna la prendono perché è personaggio e parla sempre, sicuro. Fabrizio lo vedo infastidito, ma la sua cialdina di parmigiano alla base è indigeribile. Bertho usa il mascarpone, ma quella di Giovanni ha proprio la faccia della parmigiana. E passano Anna e Giovanni. Peccato per Bertho... ci speravo. "Anna ci farà sudare sette camicie" dice Barbieri. Locatelli suggerisce dello scotch per tapparle la bocca.......

  • 23.28

    Passatelli per Virginia, con immancabili perle a 20 anni, e Raffaella: Virginia grattugia il pane col robot, e Bruno storce il naso; Raffaella non li ha mai fatti, ma sente il suggerimento giusto. Ma la sua ricetta è un mappazzone. Passa Virginia e corre dalla mamma: Giurisprudenza potrebbe uscire dal suo radar...

  • 23.33

    Mancano solo due posti: quindi ultima sfida a 4 a base di pollo. Devono sezionarlo e cucinare la parte che piace di più. Questa ultima sfida l'hanno tirata via: niente presentazione. Jerry, Gesuino, Laura e Gloria. Bello il piatto di Jerry, che conquista Cannavacciuolo; il pollo di Gesuino è troppo cotto, quello di Gloria sembra buono, quello di Laura forse un po' troppo spinto...

  • 23.40

    Gli ultimi a entrare sono Gerry/Jerry e Gloria. E i 20 sono finalmente scelti. Dalla prossima settimana si fa sul serio.

  • 23.41

    Mamma e che retorica nella chiosa: sembra Hell's Kitchen versione Ramsay.

  • 23.41

    "Ora inizia la competizione vera, che vi toglierà il fiato": Locatelli lo spero, ma proprio con tutta me stessa!

  • 23.42

    Nella prossima puntata si parte con le Mystery e per l'esterna di cucina per l'Aeronautica Militare. Beh, facciamola partire 'sta guerra.


MasterChef Italia 8, anticipazioni seconda puntata, 24 gennaio 2019


Secondo doppio appuntamento con MasterChef Italia 8 questa sera, giovedì 24 gennaio 2019, dalle 21.15 su SkyUno e in liveblogging su TvBlog: dopo il Live Cooking al cospetto dei giudici, i 40 ammessi al turno successivo dovranno misurarsi con le prove nell'Hangar, solitamente molto semplici all'apparenza, ma sempre piene di tecnica e di insidie.

Alla fine ne rimarranno solo 20, che potranno così entrare nella MasterClass e misurarsi con le Mystery Box e con tutte le canoniche prove previste dal Format: in palio per il vincitore 100.000 euro e la pubblicazione di un libro di ricette edito da Baldini & Castoldi. Nuova prova per i giudici, che cercano un nuovo riposizionamento con l'ingresso di Giorgio Locatelli. Al momento sembrano muoversi intorno a lui, e non il contrario, i veterani Joe Bastianich, Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo.
Novità nella prova dell'Hangar: i 40 che hanno superato la prima selezione si scontreranno in sfide dirette, a coppie o in gruppi da quattro, per ottenere il grembiule definitivo per entrare nella MasterClass. Dovranno dimostrare di saper sfilettare un branzino, di riconoscere ingredienti con il solo olfatto, disossare il pollo da disossare, preparare grandi classici della cucina italiana.

MasterChef Italia 8, come seguirlo in diretta e in live streaming


Dovrebbero essere 12 le puntate dell'ottava stagione di MasterChef Italia 8, in onda da giovedì 17 gennaio alle 21.15 su SkyUno e in live streaming su SkyGo e Now Tv per chi è abbonato al servizio.

MasterChef Italia 8, second screen


Video, foto e anticipazioni sono sul sito ufficiale del programma. Da tenere sotto controllo anche l'account Twitter, la pagina FB ufficiale e il profilo Instagram. L'hashtag ufficiale è #MasterChefIt.

Foto | Sky

  • shares
  • +1
  • Mail