È successo in TV – 23 gennaio 2011: Diana del Bufalo eliminata da Amici e la protesta trash di Mauro Coruzzi (VIDEO)

Oggi nel passato: otto anni si chiusero le porte di Amici, ma si aprirono quelle del grande schermo per l'attrice

Ultimamente assemblare la polemica con Amici viene semplice data l'autogestione indetta dagli allievi della diciottesima edizione. Proviamo a fare un salto di ben 8 anni, nella decima stagione del talent show di Canale 5: anno in cui sono spiccati i nomi di Virginio Simonelli, Annalisa Scarrone e soprattutto Diana del Bufalo.

Entra nella scuola come cantante, il suo carattere così svampito, la simpatia innata, talento da vendere, la battuta sempre pronta e il sorriso stampato sul volto hanno conquistato la commissione composta allora da Luca Jurman, Pino Perris e Rudy Zerbi per il canto mentre Garrison, Luciano Cannito, Alessandra Celentano e Marco Garofalo per il ballo. Anche il pubblico viene rapito dal carattere travolgente e colorato di Diana, per tutto l'anno protagonista di gag 'amorose' tra lei e il suo insegnante Rudy Zerbi.

Nella terza puntata del serale datata 23 gennaio 2011 il rapporto tra Diana e Amici si interrompe. La sua eliminazione è avvenuta per opera della commissione di canto e di ballo più la commissione esterna che ha preferito la cantante Francesca Nicolì rispetto alla del Bufalo.

Nel banco degli opinionisti figura anche Mauro Coruzzi (in arte Platinette) che, dichiaratamente schierato dalla parte di Diana, dà vita ad una protesta trash entrata nella storia del talent show. Ancora prima del verdetto aveva minacciato di spogliarsi qualora fosse uscita Diana e, nel momento in cui è stato dato verdetto, ha mantenuto la promessa. Furente, Coruzzi prende la parola davanti ad una telecamera che lo inquadra con indosso solo un paio di bretelle e i pantaloni:

Il talento non viene premiato per l'ennesima volta davanti a un talento completo: sa cantare, è una donna spiritosa, interpreta bene quello che canta. Andiamo sempre sugli stereotipi che già conosciamo e siccome di questi stereotipi mi sono rotta preferisco quel tipo di diversità. In Diana c'è la completezza dell'artista e in altre no. E' preziosa tutt'ora, questa è una perdita! Ditemi perché deve andare via!

Amici è stato il trampolino di lancio per un talento e un carisma che non è andato perduto. Diana oggi è un'attrice affermata e impegnata sul piccolo e grande schermo: nello stesso anno (2011) ha interpretato una parte nel film di Claudio Risi Matrimonio a Parigi, nel 2018 in Puoi baciare lo sposo (Regia di Alessandro Genovesi), La profezia dell'armadillo (di Emanuele Scaringi) e ultimamente in altri due film come Attenti al gorilla (di Luca Miniero) e L'agenzia dei bugiardi (di Volfango de Biasi).

Il successo le è stato dato anche dalla fiction Rai: in Che dio ci aiuti 4 e C'era una volta Studio Uno (entrambi nel 2017). In più ha avuto esperienze di conduzione televisiva con Mai dire Amici, Colorado ed è stata spalla di Giorgio Panariello nello spettacolo Panariello sotto l'Albero.

E' proprio vero che quando si chiude una porta...

  • shares
  • +1
  • Mail