Le Iene Show a caccia di terroristi. Gaetano Pecoraro parla con Alvaro Lojacono: "Con Aldo Moro nulla di personale". Il programma si trasforma in archivio storico

L'uomo ha avuto un ruolo decisivo nel sequestro di Aldo Moro.

Nella settimana che ha visto rientrare in Italia dopo circa quarant'anni Cesare Battisti, la iena Gaetano Pecoraro mette a segno un colpaccio intervistando il ricercato numero 2 al mondo, ovvero Alvaro Lojacono, che ha avuto un ruolo nel sequestro ed omicidio di Aldo Moro del 1978.

Gaetano Pecoraro ha raggiunto Lojacono in Svizzera, a 300 km da Milano. L'incontro si è tenuto al tavolino di un bar, con Lojacono che non ha mostrato parole di pentimento per quello che ha fatto (ha bloccato una via assieme ad Armando Casimirri, anche lui ricercato, per fare in modo che avvenisse il sequestro del leader democristiano).

Nel corso del servizio sono state mostrate anche le due interviste effettuate a Cesare Battisti quando era in Brasile e a Francesco Cossiga, che riconobbe - pur condannandoli - nei terroristi rossi dei rivoluzionari, con Le Iene Show  divenuto nuovo archivio della memoria.

Le parole del ricercato rimangono tuttavia agghiaccianti: "Con Aldo Moro non c'era mai stato nulla di personale. Colpendo certi obiettivi abbiamo messo in crisi il sistema".

  • shares
  • +1
  • Mail