Domenica IN, Mara Venier saluta Antonio Pallante: il PD insorge, la conduttrice si scusa

Un saluto all'attentatore di Palmiro Togliatti scatena la polemica tra alcuni esponenti dem

Scoppia la polemica dopo la puntata di Domenica IN trasmessa da Rai 1 oggi 20 gennaio 2019. E' nato tutto da una promozione, quella per il libro del giornalista Stefano Zurlo in cui al suo interno è presente un'intervista ad Antonio Pallante, l'uomo che 71 anni fa ha fallito un attentato ai danni del leader comunista Palmiro Togliatti.

Sul finale del talk dedicato a suocere e nuore, Mara Venier chiama in causa Zurlo per ricordare il drammattico fatto seguito da un riassunto del libro, dopo di che la conduttrice si avvicina al giornalista con la solita spontaneità per mandare un saluto all'uomo, oggi 95 enne: "Noi salutiamo perché forse lui ci sta guardando, perciò salutiamo Antonio Pallante".

Il gesto è stato duramente criticato da alcuni esponenti del Partito Democratico, il consigliere regionale Pd del Lazio Emiliano Minnucci ha affermato:

Quello che è accaduto questo pomeriggio nel corso della trasmissione 'Domenica In' ha dell'incredibile anzi, del vergognoso. Mara Venier, a seguito della presentazione del libro di Stefano Zurlo, si è tranquillamente permessa di salutare il fascista Antonio Pallante. Un fatto di gravità inaudita soprattutto perchè si è consumato nella rete di punta della nostra tv di stato.

Minnucci prosegue, augurandosi che la Rai: "prenda immediatamente le distanze condannando l'accaduto in maniera seria e determinata" e conclude:

Stiamo parlando di un fascista che nel '48 attento' alla vita di Togliatti, trascinando l'Italia sull'orlo della guerra civile con manifestazioni violente in tutto il paese che portarono alla morte di decine di persone. La TV di stato non può essere questo.

Anche Francesco Verducci, senatore dem e componente della Vigilanza Rai, chiede chiarezza e invita il direttore di Rai 1 Teresa de Santis, all'A.D. Fabrizio Salini e al Consiglio di amministrazione Rai ad eventuali interventi sul caso:

Pallante è simbolo e artefice di una delle più drammatiche vicende della nostra Repubblica. Vederlo 'sdoganare' da Rai1 nel contenitore nazionalpopolare per eccellenza è una pagina miserevole per il servizio pubblico e per il nostro Paese. Intervengano per chiarire come sia potuta avvenire una tale enormità e scempiaggine, per riparare questo torto e chiedere scusa agli italiani.

Mentre Rita Borioni (PD) membro del cda Rai, esprime preoccupazione per l'episodio:

È sconcertante come si scelga di buttare tutto 'in caciara' e come un attentatore e potenziale assassino sia salutato come se fosse un simpatico telespettatore qualsiasi. Sono molto preoccupata per quello che sta succedendo in Rai. Molto preoccupata.

In seguito la conduttrice, dispiaciuta, è intervenuta all'AdnKronos chiedendo scusa: "Io ho soltanto salutato una persona molto anziana, di 99 anni. Chiedo scusa se qualcuno si è risentito. Sono molto dispiaciuta, ma vorrei fosse chiaro che la politica non c'entra nulla. Sono una persona molto spontanea".

  • shares
  • +1
  • Mail