Che Tempo Che Fa, da Fazio solidarietà a Saviano: "Contro di lui frasi terribili, alla presenza di Salvini"

Che Tempo Che Fa apre il 2019 con un messaggio contro la camorra e a sostegno di Saviano, 'contestato' ad Afragola.


"Elimina Saviano! Togligli la scorta che gliela paghiamo noi!":

sono alcune delle frasi pronunciate ad Afragola da persone in attesa di una stretta di mano dal vicepremier Salvini, rimbalzate nei tg e sul web, e rimandate in onda da Fabio Fazio in apertura della prima puntata del 2019 di Che Tempo Che Fa. Un modo per manifestare solidarietà all'amico di sempre Roberto Saviano e per evidenziare la pericolosità di affermazioni del genere "pronunciate peraltro al cospetto del Ministro dell'Interno" sottolinea Fazio. Il sottotesto percepito è che il Ministro non abbia stigmatizzato a sufficienza quanto affermato da quelli che sembravano essere suoi sostenitori, cui ha risposto a caldo con un sorridente "Lunga vita a Saviano!".

La visita nel Napoletano di Salvini, oggetto nell'occasione anche di un baciamano da uno dei presenti, è avvenuta come 'reazione' alla Camorra, che nei giorni scorsi ha piazzato una bomba davanti alla storica pizzeria di Gino Sorbillo a Via dei Tribunali a Napoli. A lui è andato, invece, l'incoraggiamento di Luciana Littizzetto, che ha promesso di essere presto da lui per una 'Salsiccia e Friarielli'.

Un inizio di anno davvero teso anche per Che Tempo Che Fa, che intreccia in questo esordio post-natalizio il clima pessimo che si respira nel Paese, non solo a Napoli - e non solo per le azioni della Camorra -, il botta e risposta a distanza tra Fazio e Salvini sui compensi Rai e le generali contraddizioni politiche ed economiche del periodo. Una puntata che ha visto anche la staffetta tra Cottarelli e Di Battista e un faccia a faccia che non ha risparmiato stoccate da quest'ultimo e Fazio.

  • shares
  • +1
  • Mail