Non è l'Arena, Salvini contro Fazio: "Poverino, guadagna poco. Bisognerebbe aumentargli lo stipendio"

A Non è l'Arena nuovo affondo di Matteo Salvini contro Fabio Fazio: "Poverino, guadagna poco, come fa a tirare a fine mese?". Giletti sorride e alimenta la polemica: "Beati loro che hanno questi stipendi"

Nuovo attacco di Matteo Salvini a Fabio Fazio. Ma stavolta l’affondo non va in scena durante un comizio o una diretta Facebook, bensì nel bel mezzo di un faccia a faccia con Massimo Giletti a Non è l’Arena.

La mia preoccupazione da cittadino italiano sono i maxi-stipendi”, dice il vicepremier. “Non ne faccio un caso personale, infatti non dirò che c’è un conduttore che va in onda su Raiuno che guadagna in un mese quello che io guadagno in un anno. Non sono invidioso e geloso, non farei a cambio, però secondo me qualche stipendiuccio da quelle parti va rivisto”.

Il ministro dell’Interno parla apertamente di “milioni e milioni di euro pagati dagli italiani” e, stuzzicato dal conduttore, ironizza: “Non mi riferivo assolutamente a Fabio Fazio, anzi bisognerebbe aumentarlo lo stipendio di Fazio, poverino, guadagna poco, come fa a tirare a fine mese?”.

Giletti non fa nulla per chiudere la polemica. Al contrario, rincara la dose mostrando un sorriso pungente:

“Storicamente se uno è bravo viene retribuito in questi modi, non spetta a me dirlo. Tra l’altro quando ero in Rai ho sempre dichiarato quanto prendevo, beati loro che hanno questi stipendi. Ma andiamo avanti, sennò poi dicono che Giletti fa casino”.

Non è stato l’unico riferimento al servizio pubblico, con un lungo blocco di puntata successivamente dedicato all’esclusione dei Dear Jack e Pierdavide Carone da Sanremo. E pure qui le allusioni del padrone di casa alle sue vicende in Rai non sono mancante: “Anche io ho subito la censura...”.

  • shares
  • +1
  • Mail