Piazzapulita, pace tra Formigli e Sgarbi: "Non abbiamo sentito la nostra mancanza"

A Piazzapulita scoppia la pace tra Corrado Formigli e Vittorio Sgarbi dopo la furibonda lite dello scorso febbraio: "Non abbiamo sentito la nostra mancanza"

E pace televisiva fu. Vittorio Sgarbi torna a Piazzapulita dieci mesi dopo la furibonda lite con Corrado Formigli. Era il febbraio scorso e il critico d’arte scagliò la sua furia contro il conduttore del programma di La7, colpevole a suo dire di aver esaltato i piccoli criminali attraverso la messa in onda di un reportage sulle baby gang dei quartieri napoletani.

Formigli non la prese bene e, in seguito all’ennesimo insulto ("sei uno stronzo, trasmissioni come queste sono diseducative”), decise di togliergli l’audio, lasciandolo senza voce.

https://www.youtube.com/watch?v=gPGpFOqU-UE

Da quel momento niente più inviti con i primi segnali di pace mostrati all’inizio di questa stagione, quando un inviato di Piazzapulita si affidò proprio all’onorevole eletto tra le fila di Forza Italia per fare una visita agli uffici di Montecitorio.

Stavolta però niente politica. Il rientro di Sgarbi è avvenuto in maniera soft, sfruttando il tema dell’acqua alta a Venezia che sta corrodendo opere e monumenti.

Ciao Vittorio, come stai? E’ un po’ che non ci vediamo”, ha esordito Formigli. “Sì, vero. Non abbiamo sentito la nostra mancanza”, gli ha risposto Sgarbi, in collegamento da Serralunga d’Alba.

Tra sorrisi e battute (“Vittorio, a te piacerebbe che io stessi sott’acqua per quindici anni”, sempre a proposito dei picchi di marea), i due hanno portato avanti l’ultimo blocco del talk, ai quali hanno preso parte anche Philippe Daverio e Alessandro De Angelis dell’Huffington Post.

  • shares
  • +1
  • Mail