Temptation Island anche negli Stati Uniti: Usa Network ordina il revival

Usa Network ha ordinato una stagione di Temptation Island, programma già noto in Italia e che era già andato in onda negli Stati Uniti

Chissà se il successo della versione italiana di questi anni ha influito nella decisione: il network via cavo Usa Network (lo stesso di serie tv come Suits e Mr. Robot, per intenderci) ha ordinato un revival di Temptation Island, il reality show delle coppie che, spedite su un'isola paradisiaca, devono far fronte alla tentazione di un gruppo di single che proveranno a minarne la stabilità.

A condurre la versione americana del format Mark L. Walberg, già presentatore delle prime tre stagioni del programma, in onda fino al 2003 sulla Fox. L'isola su cui coppie e tentatori approderanno, invece, sarà quella di Maui, alle Hawaii. Il revival debutterà il 15 gennaio: diversamente dalla versione italiana, quindi, si punta sulla stagione invernale, più carica di concorrenza.

Se il successo italiano del format non dovrebbe avere avuto particolare peso nella scelta americana di riportare in tv Temptation Island, ad influenzare nella decisione devono essere stati altri due fattori: innanzitutto il successo dell'estate scorsa di Love Island, il programma britannico record d'ascolti acquistato negli Stati Uniti dalla Cbs, che porterà così in America un format che si sta diffondendo anche in Europa.

Poi, c'è la necessità di Usa Network di riempire in palinsesto quegli spazi ora occupati da Wwe Smackdown, che saranno vuoti dal prossimo autunno. Il canale sta lavorando a numerose serie unscripted per colmare quel vuoto, e l'ordine di una stagione di Temptation Island sembra andare in quella direzione.

Sicuramente, ad avere contribuito nella scelta anche la tendenza non solo americana di riportare in tv format già noti al pubblico e che, con qualche aggiustamento, potrebbero avere ancora successo. Usa Network decide così di buttarsi dentro l'arena dei reality show, con un format che avrebbe potuto rendere molto anche su una rete generalista: la tentazione, evidentemente, era troppo grande.

[Via DeadlineHollywood]

  • shares
  • +1
  • Mail