La Biblioteca dei Morti, la Lucisano Media Group al lavoro sulla la trilogia di Glenn Cooper per la tv

La Lucisano Media Group lavora ad una serie tv tratta dalla trilogia de La Biblioteca dei Morti di Glenn Cooper

Poteva diventare una saga cinematografica, ma La Biblioteca dei Morti è invece destinata al mercato televisivo. Ad annunciare la realizzazione di una serie tv tratta dalla trilogia (anche se in realtà i libri sono quattro) di Glenn Cooper è la Lucisano Media Group.

La casa di produzione italiana sarà infatti dietro la realizzazione di una serie tv che porterà sul piccolo schermo le avventure del detective dell'Fbi Will Piper e della collega -nonchè futura moglie- Nancy Lipinski, di fronte ad uno dei misteri nascosti all'umanità per secoli. Lucisano Media Group sarà affiancata, nella produzione, da Federation Entertainemnt, casa di produzione francese specializzata anche nella distribuzione internazionale.

"L’avvio di questa partnership segna un importante passo verso l’internazionalizzazione della nostra linea editoriale, anche nell’ottica di un ampliamento della capacità produttiva necessario per restare al passo con le richieste di un mercato in continua crescita", ha commentato Paola Lucisano, responsabile delle produzioni televisive di Lucisano Media Group. "Con un partner qualificato come Federation Entertainment saremo in grado di valorizzare al meglio la trasposizione televisiva di una serie di romanzi dal grande potenziale artistico e commerciale come la Trilogia della Biblioteca dei morti di Glenn Cooper, caso editoriale che ha appassionato milioni di lettori in tutto il mondo".

I libri, scritti da Cooper ed usciti tra il 2009 ed il 2012, raccontano di un segreto custodito per secoli: nell'Area 51, in Nevada, sarebbe nascosta una biblioteca contenente 700mila volumi dentro cui ci sono le date di nascita e di morte di tutti gli esseri umani, anche quelli non ancora nati. Volumi scritti da Octavius, bambino dotato di poteri sovrannaturali e vissuto nell'VIII secolo, che si concludono con la data del 9 febbraio 2027, che dovrebbe segnare la fine del mondo. Per non scatenare il panico, nel XIII secolo si decide di tenere nascosti i volumi, fino al loro ritrovamento nel 1947.

Le indagini di Will e Nancy porteranno ad ulteriori scoperte che s'intrecceranno con vicende legate ai personaggi dei libri. Una trama pronta per diventare una saga anche televisiva.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail