Naomi Watts nella serie tv prequel di Game of Thrones

Il prequel di Game of Thrones, ambientato migliaia di anni prima dell'originale, ha trovato la sua protagonista?

Un annuncio a sorpresa scuote il mondo di Game of Thrones - Il Trono di Spade: Naomi Watts sarà tra i protagonisti del pilot del prequel della serie tv cult di HBO (in Italia su Sky Atlantic e Rai4).

Il pilot è il primo dei cinque progetti legati al mondo di Game of Thrones ad aver avuto il via libera almeno per la realizzazione del pilot. Ancora senza titolo, questo pilot è candidato a diventare l'erede della serie tv, possibilmente a partire dal 2020 (ma magari anche prima), considerando che nei primi mesi del 2019 si concluderà l'avventura di Game of Thrones.

Questo progetto prequel ambientato migliaia di anni prima di Game of Thrones, è scritto da Jane Goldman sulla base di una storia elaborata con lo stesso George R.R. Martin. La serie racconterà come l'età d'oro degli Eroi sia pian piano decaduta sprofondando in momenti molto oscuri. Quello che è certo è che dai segreti più oscuri dei Westeros alla vera storia dei white walkers, fino ai misteri dell'Oriente e alla leggenda degli Starks, non è la storia che pensiamo di conoscere. Almeno questo è quello che viene riportato dalla descrizione ufficiale.

Non è chiaro chi interpreterà Naomi Watts, da quello che trapela dovrebbe essere una carismatica donna mondana che nasconde un oscuro segreto.

Sorprende l'ingaggio di un nome così importante, che tra l'altro sarà anche protagonista della miniserie Showtime su Roger Ailes con Russell Crowe, soprattutto perché il mondo di Game of Thrones non sembrava aver bisogno di aggiunte di peso al cast per poter funzionare negli Stati Uniti e nel resto del mondo. Il progetto di questo prequel sembra partire avvantaggiato nella corsa a raccogliere l'eredità di GOT.

Goldman sarà showrunner e produttrice esecutiva accanto allo stesso Martin e a Vince Gerardis e Daniel Zelman, cui si sono aggiunti James Farrell e Jim Gander Gray. Invece David Benioff e D.B. Weiss creatori e produttori della serie originale, non saranno in alcun modo coinvolti in nessuno dei potenziali spinoff-prequel.

Come rivelato da Casey Bloys, presidente della programmazione HBO, questo potenziale prequel ha un cast numeroso e variegato con forti personaggi sia femminili che maschili, sottolineando come non c'è stata alcuna indicazione da parte di HBO agli sceneggiatori per creare una serie con una protagonista donna. Un tentativo di scacciare il pensiero che si andava diffondendo che il post-Game of Thrones potesse avere una caratterizzazione al femminile per differenziarsi dal predecessore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail