È successo in TV - 30 ottobre 2012: l'uragano Sandy ferma le TV d'oltreoceano

Oggi nel passato: 6 anni fa le tv americane si arresero alla potenza dell'uragano Sandy

Il piccolo schermo davanti alle catastrofi naturali è sempre stata in prima linea, pronta ad informare il telespettatore tramite notiziari con le cosiddette Breaking News. Accade però che quando il danno non è solo atmosferico ma coinvolge anche la televisione, in questo caso il piccolo schermo alza bandiera bianca in segno di arresa. Lo abbiamo verificato nel mese di febbraio 2018 con la nevicata eccezionale che investì l'Italia e (televisivamente parlando) mise a dura prova la messa in onda di alcune trasmissioni come I fatti vostri, Forum, Buono a sapersi e La prova del cuoco che effettivamente non andarono in onda.

Oggi per il nostro appuntamento con gli eventi accaduti in tv, andiamo oltreoceano per vedere cosa accadde il 30 ottobre 2012 e come vennero fronteggiati i disagi per un vero uragano che gli Stati Uniti sicuramente non hanno dimenticato: Sandy.

Sotto forma di evento mediatico, Sandy costrinse molte produzioni situate nella Grande Mela a fermarsi ed interrompere le riprese di film e telefilm, mentre alcuni programmi sono andati in onda in studi vuoti proprio perché il pubblico era impossibilitato a raggiungere gli studi televisivi.

Molti dei canali generalisti americani avevano preferito trasmettere delle repliche dei suoi programmi, invece che mandare in onda le prime tv dei telefilm previsti. Il tutto non solo per rispetto verso la serietà della situazione, ma anche perchè con milioni di americani senza energia elettrica, sarebbe stato uno spreco mandare in onda delle prime tv.

Tra le celebri serie tv saltate si elencarono Gossip Girl, How I Met Your Mother ed altre sit-com targate Cbs insiema ad Hawaii Five-0. Al contrario sia Nbc che la Abc utilizzarono furono bastiancontrario trasmettendo regolarmente i loro programmi.

Anche i prestigiosi e celebri late show di seconda serata, avevano sentito la presenza di Sandy. Due nomi prestigiosi del genere nonostante i problemi sono riusciti a cavarsela come meglio si poteva e rispondono ai nomi di Jimmy Fallon e David Letterman. I due avevano registrato come di consueto i loro show nel pomeriggio, senza però avere il pubblico in studio ed andando di persona a verificare la situazione sulle strade newyorchesi (come potrete vedere in alto e in basso al post).

La situazione tornò lentamente alla normalità già dal giorno dopo e le trasmissioni ripresero il loro regolare corso di svolgimento, gli applausi tornarono a scrosciare anche dove 24 ore prima non si è potuto.

  • shares
  • +1
  • Mail