Dottori in corsia, Simona Ercolani a Blogo: "La malattia non deve essere un tabù" (VIDEO)

Guarda la video intervista di Blogo all'ideatrice della docu fiction di Rai3, in onda da domenica 28 ottobre in seconda serata

Dottori in corsia- Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, questo è il nuovo titolo scelto per la seconda stagione della docu-serie girata nell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dove sono state seguite le storie di dieci ragazzi in cura. Dieci le puntate previste con la voce narrante di Geppi Cucciari (video intervista).

Il programma è prodotto da Stand by me in collaborazione con Rai Fiction e andrà in onda da domenica 28 ottobre su Rai3 in seconda serata e in replica ogni venerdì alle 15.20.

Blogo, a margine della conferenza stampa tenutasi venerdì a Roma, ha rivolto alcune domande all'ideatrice del format Simona Ercolani.

Ecco una parziale trascrizione delle sue risposte.

Il pubblico vuole vivere il tumore in maniera consolatoria, come un’occasione dopo la quale si guarisce. Non, non è così: il tumore è un’occasione, poi si guarisce, ma a volte si muore. Quando si è malati si sta molto male, questo bisogna avere il coraggio di dirlo. Se qualcuno non vuole vedere un programma così liberissimo, ma il servizio pubblico deve raccontare la realtà per quella che è; ha una funzione educativa, trattare la malattia come un tabù è sbagliato; non è un tabù, è un incidente di percorso. I malati non vanno emarginati, ma accolti.

In apertura di post il video integrale dell'intervista alla Ercolani, che ha anticipato che "stiamo ragionando sulla realizzazione di uno speciale in prima serata".

  • shares
  • Mail