Mara Venier: "Claudia Mori mi ha proposto di girare una fiction" (Video)

A Tv Talk Mara Venier ha ammesso che Claudia Mori le ha proposto di interpretare la protagonista di una fiction tratta dalla saga letteraria di Rosa Teruzzi

Da signora della domenica a signora dei bouquet, il passo potrebbe essere breve, per Mara Venier. Se al momento la conduttrice è alle prese con il ritorno a Domenica In (che le sta dando molto da fare anche nell'insolita querelle su chi stia dominando la sfida degli ascolti), presto potrebbe ritrovarsi davanti alla macchina da presa per una fiction.

La rivelazione è stata fatta nella puntata di oggi, 13 ottobre 2018, di Tv Talk, che ha pubblicato uno stralcio della sua ospitata in anteprima sulla sua pagina Facebook. "Proprio qua a Milano ho incontrato Claudia Mori", ha rivelato la conduttrice, "era un incontro professionale, perché mi ha proposto di fare la protagonista di una fiction".

"Da anziana ritorna tutto: la Rai quattro anni fa aveva detto che sono vecchia, ed ora sono a Domenica In, ho cominciato facendo l'attrice, adesso mi si ripropone questa bella cosa..."

, ha scherzato la Venier che, senza troppi giri di parole, ha anche detto di che cosa parlerebbe la serie:

"E' un testo tratto da La fioraia del Giambellino, faccio una fioraia un po' particolare".

Effettivamente, il personaggio che andrebbe ad interpretare la Venier nella fiction (prodotta dalla Ciao Ragazzi di Claudia Mori, appunto), sarebbe la fioraia Libera, una delle tre protagoniste della saga letteraria scritta da Rosa Teruzzi, giornalista al lavoro per Quarto Grado.

Libera è una donna che ha perso il marito vent'anni prima, vittima di un omicidio mai risolto. Ha cercato di rifarsi una vita aprendo una casa bottega in un vecchio casello ferroviario nel quartiere milanese del Giambellino, ma quella ferita non si è mai chiusa del tutto. Soprattutto, però, Libera ha una passione per le investigazioni, tanto che, quando le si presenta l'occasione di indagare su casi legati a persone che chiedono il suo aiuto, non si tira indietro e coinvolge anche la figlia Vittoria, rigida poliziotta, e sua madre Iole, hippy e seguace dell'amore libero.

Tre i libri per ora pubblicati ed appartenenti alla saga: "La sposa scomparsa", "La fioriaia del Giambellino" e "Non si uccide per amore" editi da Sonzogno. "Vediamo, per adesso sono impegnata per un po'", ha però anche detto la conduttrice, riferendosi al suo impegno settimanale con Domenica In. Certo è che, se Mara Venier tornasse alla fiction (l'ultimo suo lavoro da attrice fu nel 1998 nella miniserie Ritornare a volare, per Canale 5), per lei sarebbe davvero una rivincita doppia.

  • shares
  • +1
  • Mail